PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

La leggenda dell'anima gemella

Dio creò l'uomo e la donna, che sono due. Poi, creò la loro anima. una sola. perchè si sentì un po' pigro. la divise in due e ne diede metà per uno. poi, disperse le due metà nei due corpi, in lungo e in largo sulla terra. perchè si sentì giocherellone. diede a ciascuno una vita di tempo, affinchè si ritrovassero. e si riunissero. poi, se ne restò a guardare.
.. e sta ancora guardando. chissà se gli è mai venuto il dubbio di aver fatto un po' di confusione.. così?
(mica avrò bestemmiato)'

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Mauro Stefanelli il 02/05/2011 21:45
    Mi piace! Brava! Mah... e se la confusione fosse voluta (altra bestemmia)! In fondo gli errori che naturalmente siamo portati a fare, ci servono per capirci e consolarci, e magari provare a fare meglio la scelta successiva! Magari crescere, e dalle fragili creature che siamo, imparare amando a diventare persone migliori!
  • rosaria esposito il 12/03/2011 17:07
    dicevo coosì per dire.. perchè quando parli di Lui.. sai.. che gli opposti si attraggono come i poli elettrici lo so fin troppo bene, quello che non so è la regola è la stessa, visto che gli opposti umani bisticciano di più grazie
  • Giuseppe Tiloca il 11/03/2011 19:57
    Ma non hai bestemmiato, è una tua opinione.
    Però sai, forse si è sentito ancora più giocherellone quando ha deciso di creare ''gli opposti che si attraggono'' ebbene quello è da valutare..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0