username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Primi amori

A 14 anni mi prendevo gia' delle cotte stratosferiche; ricordo nel periodo della scuola media mi innamorai di un ragazzino che gia' avevo notato nel mio quartiere, la casualita'volle che me lo ritrovai in classe in prima media. Ma, malgrado la mia disinvoltura, non pensavo davvero di volere con lui nessun tipo di contatto fisico: lungi da me; il tutto era platonico, mi sarebbe bastato sapere di piacergli anch'io.
Non ero ancora sbocciata: ero si alta, magra, ma ero un pezzo di legno dritto, con nessuna curva, aspettavo in gloria
di veder il mio corpo mutare... vedevo alcune mie compagne molto più formose, ormai ragazze; carine e femminili, io invece ero un maschiaccio sconvolgente, specialmente in prima e seconda media.
Ma il brutto anatroccolo pian pianino muto'... eheheh...
Quando questo ragazzino incomincio' a notarmi ormai era troppo tardi, il mio cuore era volato a Napoli.
Eh si a 14 anni conobbi d'Estate il mio primo bacio.
Lui era la fotocopia di Miguel Bose', andava di moda in quei tempi; era biondo, capelli lunghi, occhi celesti... un amore!
Ero sbocciata, avevo i capelli ondulati, mi ero fatta la permanente; lui mi chiamava Truciola...
Quell'estate non andai al mare perchè a primavera mi ruppi una gamba in un incidente con la vespa, dopo l'operazione a Maggio, mi ritrovai ingessata fino alla fine dell'estate.
Fortuna mia che a Viareggio c'è una grande pineta, con i vari chioschi, locali, bar...
Il locale che frequentavo allora esiste ancora, si chiama Gatto nero, famosissimo per i bomboloni più buoni della citta'.
Aveva anche un Jukebox ; suonava di continuo a suon di 200 lire a canzone.
In quel periodo io e le mie amiche eravamo fissate con Renato Zero: da noi si esibiva spesso a Bussola domani, il jukebox
cantava sempre le sue più belle!
Mi piaceva da matti il mio Miguel, ma dai suoi amici avevo saputo che a Napoli aveva la fidanzatina fissa.
Lui diceva che era pazzo di me, da buon napuriello sveglio aveva capito la mia fresca ingenuita'!
Da me il bel Miguel ha avuto un bacio... il primo bacio... un solo unico bacio
Avevo solo 14 anni, ma il mio sesto senso mi diceva e consigliava sempre bene.
L'Estate fini', noi quell'Inverno ci scrivemmo qualche lettera, poi i miei occhi si posarono su R... e nacque un altro piccolo amore.
È dolce ricordare, sono aliti di vento caldo per l'anima.
Piccoli amori, pianti, sorrisi, abbracci... primi amori!

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

14 commenti:

  • vincent corbo il 16/06/2012 19:48
    Molto tenero e spontaneo questo racconto.. a volte di un'autore si conoscono solo le poesie poi andando nella sezione dei racconti si apre un altro mondo non meno interessante.
  • giorgio giorgi il 03/03/2012 23:28
    Sempre bello leggere le tue semplici e garbate pagine di ricordi tanto più di tempi e luoghi condivisi.
  • Virgi Garcia Mundòz il 18/02/2012 10:12
    Davvero bellissimo! Hai trasmesso in maniera eccellente quelli che sono i pensieri delle neo adolescenti. Per un attimo mi sono sentita di nuovo una quattordicenne... una di quelle quattordicenni che non esistono più. Le ragazzine di oggi hanno tutte fretta di crescere e non sanno godersi quello che di bello la loro età può offrire. A rileggerti
  • gina il 20/11/2011 19:02
    Nooo! I bomboloni del Gatto nero!!! Il mini golf e il pattinaggio... dove con la scusa d'imparare ci si teneva per mano... prime emozioni da adolescente anche per me!
  • Anonimo il 18/03/2011 20:40
    Confermo il finale tesora! E affermo a piena forza che la bellezza, assoluta, di 'sto raccotno, sta nella semplicità della frse iniziale! bravA.. ah! una cosa sarai mika di torre del lago te?
  • denny red. il 18/03/2011 03:09
    Si.. Karen, un bel racconto..
    anni prima.. primo amore..
    il yukebox..
    piccoli.. primi amori.
    Ben Scritto!! Brava!!!

  • karen tognini il 16/03/2011 20:04
    Grazie a Tutti... ma di cuore... cuore...
  • Noir Santiago il 16/03/2011 19:55
    Bè, fico, fa sospirare e venire la nostalgia.
  • Anonimo il 16/03/2011 17:51
    Scorrevolissimo, simpaticamente bello, che dire il primo Amore nn si scorda mai.
  • alberto p il 16/03/2011 17:38
    bel racconto, letto con piacere
  • Anonimo il 16/03/2011 11:14
    che dolcezza questi ricordi!!!
    hai fatto venire voglia anche a me di ripensare agli amori da ragazzina
  • Anonimo il 16/03/2011 09:33
    prime albe, primi albori, dell'amore. complimenti.
  • Anonimo il 15/03/2011 19:39
    Madonna bona che tenerezza mi fai, Karen... dolce questo racconto, come il primo bacio. Di fronte al Gatto Nero, in via Fratti, abitano i miei amici. Soino spesso lì... anche a me piace la pineta... la faccio in bici fino a Camaiore ed oltre. ciaociao... salutami Viareggio e il Carnevale mitico.
  • Vincenzo Capitanucci il 15/03/2011 19:22
    aspettavo in gloria
    di veder il mio corpo mutare... e gloria fù..

    Bellissimo Karen.. ciao Truciola..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0