PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Lettera da un'amica... rita mi scrive

Rita non è più una giovane donna eppure si chiede ancora quale sia il suo posto nel mondo... sa che il suo tempo è stato vissuto e non sa come vivere... non le manca di che sopravvivere... le manca la vita... Rita parla di sè, chiedendomi cosa deve fare per sentirsi ancora viva... sente la solitudine come sua unica amica, non ama più leggere, eppure quanto l'amava anni fa! esce raramente -non conosco nessuno e non voglio conoscere nessuno-, mi ripete... non ha fiducia in chi è estraneo alla sua famiglia ma anche nei familiari ha perso ogni fiducia e stima... purtroppo lei ha in mente la sua vecchia famiglia, quella famiglia patriarcale dove i nonni erano il sole intorno a cui ruotava l'universo di una intera famiglia... nonni, figli, nipoti... spesso pronipoti... intere generazioni che si confidavano, condividendo dolori e gioie... Rita si è illusa che anche la sua terza età sarebbe stata così e invece... soffre, si irrita, esce raramente di casa, vorrebbe l'amore dei figli, la loro presenza ma loro hanno una vita da vivere, più frenetica ed ingarbugliata... il suo pensiero non viene accettato o viene appena tollerato... i nipoti??? vanno solo per gli auguri, se si ricordano, per avere il regalo... mi chiede-a cosa servo? perchè la mia vita si è ridotta così? non pensavo finissi così!-ho tentato di darle delle risposte che lei ascolta ma non accetta... mi spiace Rita, io più che rispondere alla tua chiamata non posso fare... ti penso, ti ascolto e la paura si impossessa di me:sarò io un giorno forse non lontano come te??

 

0
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • Anonimo il 29/03/2011 12:35
    Ciao... piace leggerti, e rileggerti, "sarò io un giorno forse non lontano come te??" dipende solo da te, guarda bene dentro di te, trova una risposta, cosa cerchi, cosa vuoi, cosa brami, cerchi luce, un faro che guidi i tuoi passi??? solo se apri il cuore puoi vedere la luce che ti circonda... Complimenti...
  • soffice neve il 27/03/2011 21:02
    nessuna cantonata ma... c'eri quasi... se mi lasciassi coinvolgere sarei anch'io come rita... grazie ancora
  • Bruno Briasco il 27/03/2011 21:00
    Sono contento per te e mi scuso della cantonata. Un abbraccio
  • soffice neve il 27/03/2011 20:18
    proprio in questa non ci sono... poteri esserci tra qualche anno ma... spero di no... grazie per il tuo commento
  • Bruno Briasco il 27/03/2011 14:16
    Ci leggo una introspezione... se così non fosse aiuta la tua amica a riemergere dal patetico e vivere! La lirica si legge bene... ed è scritta bene ma, ripeto, in queta vedo te.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0