accedi   |   crea nuovo account

La realtà

Mi hanno detto che te ne sei andato. Non avevo calcolato nulla, non avevo pensato, non avevo previsto.
A volte ci si può incolpare anche di questo. Quando le cose sono più grandi di noi pensiamo che la soluzione migliore sia incolparsi del non essersi resi conto.
Come avrei potuto questa volta? Ho sentito un vuoto enorme. Un tonfo. Un tonfo forte e silenzioso. Tutte le altre volte che è successo la prima impressione era quella di vivere un incubo. Quel giorno no, era tutto reale. Non ho smesso un attimo di vederla la realtà,
di viverla sulla mia pelle. Non ho smesso un attimo di sentire singhiozzi reali, di guardare il vuoto che avevano dentro. Era tutto davanti ai miei occhi. Persino il fatto che ormai indietro non si poteva tornare era chiaro, limpido, come mai prima.

 

1
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 07/07/2014 04:19
    apprezzato... complimenti.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0