username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Antica-mente

Era una scala senza tempo quella che Gaia si apprestava a salire. nessuno era più entrato in quella casa antica, umida, da molti ritenuta "vecchia". Vecchia come lei. Eppure il suo nome era... giovane, il suo viso morbido e vellutato. le labbra rosee... giovane e affascinante.. Il completo, indossato di morbido e stropicciato lino, era una sua creazione, come tante altre che in quel caldo luglio riempivano le migliori boutique. Le sue creazioni, come neonati partoriti con grande dolore, spesso dopo notti insonni... insonni e colmi di lacrime come una notte senza amore. E ricordò... quella casa antica... le sue notti senza amore... le notti di sua madre, senza amore... quella casa senza amore...

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Anonimo il 17/04/2011 13:51
    mi è piaciuto, non mi fermo vado a leggere gli altri ciao
  • Anonimo il 11/04/2011 17:57
    letta, e riletta, attanagliato dall'interno della casa fredda e senza Amore, mentre indosso qualcosa di pesante, attendo il proseguo con la viva speranza che spunti il sole.
    il sole dell'amore nella casa... brava scrittura scorrevole e semplice, mi piace...
  • soffice neve il 06/04/2011 12:53
    grazie elisa... grazie a tutti
  • ELISA DURANTE il 06/04/2011 08:04
    Un buon inizio: vado avanti...
  • Anonimo il 03/04/2011 15:12
    malinconica, ricordi lontani pieni di tristezza... scritta bene brava
  • Bruno Briasco il 03/04/2011 11:07
    Vero, molto bello direi, ma molto molto malinconico.
  • alberto p il 02/04/2011 09:50
    delicato racconto, mi è piaciuto, .. mi ha lasciato un briciolo di amarezza. ciao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0