PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sparisti senza fare rumore

Ero là tra la folla, cercando ancora il tuo sguardo. Quegli stessi occhi che mi fecero innamorare.
Tra facce note e sconosciute, ti vidi, in lontananza. Te ne stavi andando, proprio come tanto tempo fa.
Volevo inseguirti, prenderti per un braccio e stringerti a me. Chissà se avrei fatto bene?! Chissà come sarebbe poi andata?!
Era da molto che non ti vedevo, ma quel giorno mi parse il primo, quando ti conobbi, quando per la prima volta incrociai quello sguardo, quegli occhi marroni intensi che trasmettevano amore e passione.
Fu un colpo al cuore, voltarmi e non vederti più.
Puff, sparisti così senza dire nulla, senza fare rumore.
Ormai mi ero abituata alla tua assenza, al non vederti più in giro con gli amici. Ogni cosa però mi ricordava te.
Dalle stupide battute, agli abbracci più sentiti, anche quelle strade ormai, dove passammo i nostri momenti più belli.
Poi tutto insieme tornasti, senza dare spiegazioni. Ero sorpresa, felice ma insicura: "Cosa volevi ancora da me?"
-"Mi sei mancata sai?! Rivoglio quelle nostre giornate, quei nostri lunghi abbracci per la strada, quelle notti d'amore."
Quelle parole mi riaprirono il cuore.
Come potevo non perdonarti?! I tuoi occhi, le tue labbra, i tuoi capelli, eri vita per me.
-"Ti amo." Ti dissi.
Mi baciasti per minuti interi.
-"Scusa per tutto quello che ho fatto, per il male che ti ho fatto." Mi dicesti a capo basso.
-"Non pensiamoci più, ti perdono. La nostra storia ricomincia da ora, da questo momento, tra le tue braccia. La nostra storia forse, non finì mai." Conclusi.
Morale della storia?
Il passato torna sempre quando meno te lo aspetti. L'amore quello vero dura in eterno, nonostante la lontananza o il dolore provato.
Chi si ama veramente? Si perdona SEMPRE.

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Isaia Kwick il 31/05/2011 01:58
    Molto bello questo racconto, mi ha colpito il passaggio in cui scrivi "Chi si ama veramente? Si perdona SEMPRE. Grandeeeeeeeeeeeeeeee!!!!
  • Anonimo il 27/04/2011 07:15
    Hai reso bene la situazione di ripresa dell'amore, di perdono e di lontananza... brava. Si notano i miglioramenti, anche linguistici. ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0