accedi   |   crea nuovo account

La fede dei padri

Carissima, eccomi qui a raccontarti un momento della mia vita, un momento di ricordi di fanciulla che hanno ormai perso la loro autenticità. Ricordi le nostre vacanze pasquali da ragazze? le funzioni religiose a cui prendevamo parte borbottando, però era un modo per incontrare i ragazzi. Ma non era l'unico motivo:eravamo state educate nella morale, nella religiosità delle famiglie di cui facevamo parte. Tradizioni che hanno imbevuto la nostra fanciullezza, adolescenza, giovinezza e che pensavamo di trasmettere ai nostri figli. Illusione!!! io non ci sono riuscita e tu??? non sapevamo che la persona che avremmo incontrato e, che per bellezza e giovinezza di avrebbe colpito, poteva pensarla diversamente ed avversare in ogni modo quelle nostre idee. Quando ascolto per tv cosa succede a donne "non libere"e sento i ragazzi fare le loro riflessioni, racconto loro cos'era per noi l fanciullezza e la giovinezza. Ricordi? non potevamo entrare in chiesa con abiti che in estate avessero le maniche più su del gomito, il capo doveva essere sempre coperto dal velo e noi cercavamo i veli più leggeri in vendita perchè non volevamo rovinare le nostre capigliature e poi il colmo dei colmi:inginocchiarsi davanti al prete. che rabbia!! inginocchiarsi per confessarsi, inginocchiarsi per fare la comunione mentre i maschi erano in piedi... com'era fredda quella balaustra dell'altare!!! e ora??? che ci è successo??? abbiamo chinato il capo davanti ai nostri genitori, davanti alla chiesa, davanti ai nostri mariti ed ora ci ritroviamo senza genitori, senza chiesa e senza marito!!! bella vita!!! o forse no... la fede possiamo reinterpretarla e ritornare a viverla... siamo grandi... vero??? comunque ti avevo scritto per dirti altro ma la vita mi ha preso la mano. A presto rileggerci NIVES

 

1
4 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

4 commenti:

  • Fiscanto. il 07/03/2012 22:51
    i ricordi sono i tesori della vita...
  • Anonimo il 26/04/2011 23:23
    hai fatto un passo guardando al passato, la mia età leggendoti ti capisce, preciso ho fatto il chierichetto, quindi, nn credere che ancora oggi le ragazze si comportino diversamente per far colpo, prima si era troppo ligi e severi, oggi troppa libertà, del resto la vita ci insegna, ci tempra donandoci appunto come scrivi, amrezze, gioie, dolori e cambiamenti.
  • giuliano paolini il 25/04/2011 16:35
    il peso di altrui scelte giustamente ci fa da carico per lunghi anni fino al punto in cui si sente la necessità di interrogarci sul fatto se ne sentiamo ancora il peso oppure se era in realtà quello che andava bene fare, da quel momento in poi spetta a noi decidere se archiviare il tutto o procedere ad un doloroso ma necessario lavoro di aggiustamento se non di rimozione perchè più avanti si va più la vita si fa pressante e la tolleranza per quel che riteniamo sbagliato diventa sempre più scarsa. buon lavoro e che sia efficace
  • denny red. il 25/04/2011 00:45
    Intensa..!!!! Ricordi.. racconti.. momenti..
    .. che hanno perso.. scritto per dirti..
    ma la vita..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0