username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il mio mondo

Gli uccelli sembrano caramelle gommose di mille colori, e in lontananza quell'arcobaleno fa morire dalla voglia d'essere mangiato. Per non parlare della morbida e soffice erbetta sotto i miei piedi nudi, che al sol profumo fa impazzire i miei sensi. Soffici nuvole di zucchero filato ricoprono il celo, che oggi appare di un azzurro stupendo.
Nell'aria c'è vita, una dolce vita.
Nell'aria c'è amore, un dolce amore.
E mi sento morire per così tanta gioia, mi esplode il cuore, batte forte perché con così tanta bellezza non sa misurarsi.
Vorrei essere ingorda, vorrei mangiare tutto, ingozzarmi di tutta quella gioia, di così tanta bellezza, ma mi fermo.
Forse perché mi sento incapace di muovermi e rifletto: "se mangiassi tutto presto rimarrei senza" .
Una farfalla di zucchero si poggia sulla mano, io mi siedo sull'erba ma lei non vola via, quando batte le ali una polverina di zucchero, illumina l'aria. Il desiderio di cibarmene e forte, poi batte ancora le ali e si solleva in volo, respiro zucchero e mi sazio.

 

2
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Marika Rig il 17/12/2011 00:31
    Grazie mille ^_^
  • Vincenzo Capitanucci il 16/12/2011 13:09
    Non so perché... ma fin dalle prime parole... mi ha riportato nel favoloso mondo di Amelie...

    Bellissimo Marika...
  • alberto p il 30/07/2011 16:01
    ho letto con piacere questo racconto, e rispecchia bene lo stato d'animo delle persone difronte al mondo esterno che a volte è di una bellezza talmente grande da rimanere sbalorditi, ovviamente è la nostra anima che si riflette, vediamo se riesco a spiegarmi... si puo essere estremamente felici e con una immensa voglia di vivere anche nella piu fredda e uggiosa giornata di novembre. brava mi è piaciuto
  • Marika Rig il 15/06/2011 01:09
    FORSE ^_^
  • ELISA DURANTE il 13/06/2011 19:24
    La lettura non mi ha smosso granchè. Ho pensato a un sogno, poi a un mondo bulimico... Boh!
  • Marika Rig il 08/05/2011 03:26
    Certo magari sono troppo grande per arcobaleni e farfalle commestibili, ma l'immaginazione e bella proprio perchè mi porta indietro quando sognare caramelle gommose danzanti riempiva le mie notti, e si sarò smielata ma la nella vita tutto troppo uguale mi stanca presto, quindi passo da istinti omicidi/suicida a dolci abbracci di zucchero e tanta voglia di vita...
    Sono psicologicamente deviata se questo può rincuorare e dare una giustificazione a ciò... GRAZIE MILLE ^_^
  • Anonimo il 07/05/2011 18:42
    Ho appena letto "a che servo, se di me non son contento" e mi è piaciuto molto. é quasi l'opposto del tuo "racconto", a livello di sensazioni. Hai dipinto ottime immagini, ma a livello di stato d'animo mi è troppo smielato
  • Anonimo il 07/05/2011 15:02
    Bel raccontino, ma non pensi di esser già bella cresciutella per pensare a caramelle, uccellini di caramella gommosa, arcobaleni erba e farfalle commestibili???

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0