username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Antica-mente 19

Giulia l'amica che spesso le era stata vicina e che aveva raccolto le sue confidenze le aveva consigliato una visita specialistica e, vista la sua ritrosia, l'accompagnò. Era esattamente il 15 giugno quando Gaia si era sottoposta ad aspirazione di liquido dal seno sinistro, dopo eco e mammografia, i cui risultati avevano evidenziato problemi piuttosto seri. Giulia l'aveva incoraggiata ad aspettare serenamente i risultati che giunsero esattamente un mese dopo, 15 luglio, giorno del suo compleanno. Il dottor Quinto Cellio, senologo e amico di giulia, le convocò entrambe e, dopo parole incoraggianti, lesse loro la diagnosi:corpus mammae ipoplasico... notasi voluminosa opacità stellata... si irradia verso la cute... processo eteroplasico in evoluzione... Gaia ascoltava e non voleva, guardava Giulia che avrebbe volentieri fermato Quinto, il quale continuava nella lettura e concludeva, parlando già dell'intervento da fare al più presto, della terapia radioterapica cui si sarebbe dovuta sottoporre, delle conseguenze su eventuali maternità... Nulla assicurava la riuscita positiva dell'intervento, bisognava solo fissare la data, Gaia fissava, lo sguardo assente, giulia e quinto, aspettando da loro? Cosa? La decisione era sua, sua la vita, sua la solitudine, ora più che mai era sola! Giulia tentò, rientrando a casa di parlare con calma, prospettando una decisione rapida e radicale per una riuscita positiva dell'intervento, le parlò della bravura di Quinto e della sua èquipe, le consigliò di parlare con Michele. Qui si sbagliava, Giulia! Ora meno che mai avrebbe chiesto aiuto, affetto e comprensione a Michele. La loro storia era sospesa, indefinita e non era certo ora il momento di coinvolgere Michele in qualcosa che sarebbe potuto diventare un dramma. E Joussef?

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

11 commenti:

  • soffice neve il 14/09/2015 11:14
    ringrazio per i vostri commenti che mi fanno rivivere alcuni anni fa, quando dal mio cuore e dalla mia mente è nato questo racconto.
  • Mehiel Free il 09/09/2015 14:23
    bello... effettivamente bello... forse un altro finale per Michele?
  • ELISA DURANTE il 09/05/2011 06:50
    Bello...
  • Bruno Briasco il 01/05/2011 10:48
    ci tieni sulle spine eh?
  • soffice neve il 30/04/2011 19:42
    sono daccordo con te ed ho imparato che è vero
  • alberto p il 30/04/2011 14:15
    in fondo Michele è pur sempre un amico, credo anche sincero e, come si dice: gli amici si vedono nel momento del bisogno e Gaia, ora ne ha veramente bisogno...
  • Anonimo il 28/04/2011 03:02
    Dolce Gaia, certo la vita non ti ha dato molto, ci mancava anche questo evento, come non bastasse tutto ciò che stai vivendo, nella tua già dura esistenza, auguro tu decida per l'intervento, dai vado a vanti diamine devo sapere il finale...
  • soffice neve il 27/04/2011 21:45
    infatti... correggo subito grazie
  • Anonimo il 27/04/2011 21:36
    Sto seguendo con interesse anche se non commento; c'é un refuso nel titolo.
  • soffice neve il 27/04/2011 21:27
    ciao adriano posso dire che avevo intuito qualcosa...
  • Anonimo il 27/04/2011 19:47
    sono afferrato sul problema, molto, e so cosa si prova

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0