accedi   |   crea nuovo account

La signora Daccanto (d'accanto)

Non è dato saperne l'età, non l'aspetto, tantomeno lo stato civile.
All'inizio, ed anche dopo, per un certo periodo in poi, quando mia suocera cominciò a parlarmi di lei, pensavo che Daccanto fosse il cognome e chiesi, senza fortuna, quale fosse il nome di battesimo...
Lei vive in condominio, quello di mia suocera.
È presente in tutte le conversazioni... di mia suocera e, come lei, ne condivide paure (molte), sospetti (moltissimi) e speranze (quasi nessuna). La Signora Daccanto è sempre informatissima su tutto, al confronto l'Ansa sembra un giornalino studentesco, è anche prodiga di consigli per chiunque e su qualunque cosa. Non ama il Governo, indipendentemente dal colore, non sopporta la politica, in generale, che considera un'associazione a delinquere, saprebbe bene lei cosa fare...
Considera la democrazia un errore della Storia e, a suo parere, bisognerebbe non votare nessuno... tanto poi rubano tutti!
È per la pena di morte e apprezza profondamente alcuni aspetti della cultura islamica fondamentalista riferiti alle pratiche di giustizia... ai ladri bisognerebbe tagliargli le mani!
La sua casa, si dice, o almeno, riferisce mia suocera, è del tutto inespugnabile: doppia porta blindata, persiane di sicurezza, vetri antiproiettile, impianto antintrusione e di videosorveglianza interno-esterno collegato telefonicamente 24 ore su 24 con la questura... anche se poi... chissà quando arrivano... quelli! La sua sfiducia comprende tutte le forze dell'ordine oltre, ovviamente, alle altre istituzioni in generale.
La sua dispensa accoglie ogni genere di provviste e le scorte hanno durata semestrale per alcuni generi, annuale per altri e decennale per altri ancora, secondo le previsioni geopolitico-catastrofistico-naturali che formula con frequenza giornaliera.
Un giorno sono andato a trovare mia suocera, a casa sua, non c'ero mai stato, vive in un villino isolato... non l'ho avvertita prima... non c'era (forse)!

 

0
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Francesco Garofalo il 04/11/2011 00:38
    bravissimo, bel racconto ben scritto e scorrevole
  • Anonimo il 23/05/2011 22:25
    Premetto che la competizione mi fa morir dal ridere!!!!
    Sinceramente trovo entrambe molto carine; la tua babbo mi sembra l'inizio di un libro!
    Quella di Marcello invece mi ha fatto sorridere + volte!!!
    Bravi datevi da fare e poi pubblicate un bel volumetto
  • Fernando Piazza il 21/05/2011 14:23
    Marcello, pensavo che fosse stato questo racconto ad avere ispirato il tuo, molto gradito come questo. È solo un caso? Lo stile, il tono e la scrittura sono diversi ma sono ugualmente molto belli ed originali.
  • Marcello Insinna il 21/05/2011 13:25
    ho aperto la mia pagina ed eri alla mia destra, dove dice: un'autore a caso. E non mi è sembrato un caso! Mah...
  • Anonimo il 20/05/2011 22:49
    che carinooo...
  • Anonimo il 17/05/2011 09:18
    direi originale... simpatico racconto... questa sifnora credo abbia replicanti in ogni condominio... bravo
  • Fernando Piazza il 01/05/2011 22:36
    Sacrosantamente vero. La signora d'accanto è ormai un'istituzione in ogni condominio che si rispetti e dovrebbero preservarne i diritti d'autore. Hai ispirato, col tuo simpatico e divertente racconto, un altro frequentatore del sito, anche lui dotato di fervida immaginazione e di una buona e ironica penna. Bravo
  • Anonimo il 01/05/2011 20:49
    Che combinazione... ho appena letto un racconto ironico dello stesso tema di questo... una stranezza, ti pare? comunque anche questo è simpatico e ben scritto... ciaociao