accedi   |   crea nuovo account

Auguri mamma

Cara mamma, volevo ringraziarti, mi hai portato in grembo per 9 lunghi mesi, sopportando tutti i miei calci. Hai passato nottate in bianco, cullandomi solo per farmi smettere di piangere. Mi compravi qualunque cosa volessi, anche se non avevi poi tutti quei soldi. Mi allattavi con il tuo seno e mi stringevi forte a te, tutti i giorni. Mi hai perdonato qualunque cosa, dalla più piccola alla più grande. Ed ora che sono cresciuta capisco che forse non sono la figlia che tu avresti voluto. Ti rinfaccio molte volte di starmi addosso, di non lasciarmi i miei spazi. Ti dico continuamente che non mi devi rompere le scatole, ed ormai mi faccio pagare per qualunque cosa: Stiro, lavo, cucino, oppure quando esco. Nonostante tutto ciò, tu mi ami ed anche se io non te lo dimostri, per me sei vita. Sei il mio sorriso, sei la donna più bella e forte che io conosca. Mi sei sempre stata accanto, mi hai sempre aiutato e consigliato anche quando non ti chiedevo nulla. Mi conosci benissimo, meglio di chiunque altra. A volte non riesco a ripagarti di tutti i sacrifici che hai fatto per me e per questo ti chiedo Scusa. Da piccola ti promettevo sempre, in tutte le feste, che sarei stata ubbidiente, dolce e che non ti avrei mai fatto più arrabbiare. Ed invece, questo succede tutti i giorni. Vado male a scuola, casa ormai è diventata un albergo, non vengo più da te abbracciandoti o dicendoti: Ti voglio bene.
Ma anche se non te lo dico e forse non te lo dimostro, sappi e fidati perche io ti amo. Che sei la persona più importante della mia vita, e che ti ringrazierò sempre a vita per tutto quello che hai fatto e fai per me. Grazie mamma e scusa se non sono la figlia che tu vorresti. Quella figlia perfetta che ti ripaga giorno dopo giorno.

 

1
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • bruna lanza il 14/06/2012 15:04
    Dici che la tua mamma ti ama? e dimmi come potrebbe amare una cosa che non le piace? dunque deduco che tu sei la figlia che lei ha sempre desiderato e, credo che tu sia matura abbastanza per regalarle quell'abbraccio che lei tanto agogna, del resto non avresti scritto queste righe se non ne fossi consapevole anche tu, metti da parte la penna e vai ad abbracciare tua madre che il tempo è sempre tiranno, fallo oggi, fallo ora... domani potrebbe essere tardi
  • Dora Forino il 06/07/2011 07:55
    Un racconto epistolare molto sentito. Certo credo che il ciuuore ha una voce.. e sarebbe bello, poter dire alla propria mamma : "ti voglio bene mamma!" dimostrolo anche con un gesto un abbraccio.
  • Isaia Kwick il 31/05/2011 01:55
    Io credo che invece sei la figlia perfetta per tua mamma, sei te stessa, sua figlia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0