accedi   |   crea nuovo account

IO T'AMO

Ti sento come un rivolo di sangue che mi scorre lento sulla pelle, desiderio affranto da interminabili battaglie, non vissuto, derubato da attimi di intensa assenza. Tu che hai contaminato col tuo veleno il nome di un cuore senza speranza, per sopravvivere tu stesso alla debolezza d'amar qualcuno. Assettato di saggezza nel sapermi tua, ad ogni costo, perchè io -coraggiosa- non temo l'affronto della mia debolezza.
Io t'amo.
Senza limiti.
Come il cielo che abbraccia il mondo, infante curioso e crudele padre dei nostri giorni.
E mi pianga il cuore se non ti rivedrò apparire nelle mie notti silenziose ed amare, a strappare una lacrima alla tristezza.
Tu che, col tuo manto superbo, te ne andasti, perchè di rimanere non conoscevi il significato.

 

0
5 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Moment il 11/01/2014 16:53
    Quello che non mi torna, e leggendo questo brano me lo sono chiesto ancora una volta, è perché l'amore tra due persone a volte è destinato a incepparsi sul nascere. Perché due che si dicono t'amo non si possono amare e basta?

5 commenti:

  • Anonimo il 16/03/2011 09:39
    Non è un racconto...è una bella poesia... ciaociao
  • luca de santis il 13/07/2010 12:15
    molto bella complimenti.
  • Vincenzo Capitanucci il 18/03/2008 17:22
    Significante
    Ciao
    v
  • Michele Palazzo il 08/11/2006 23:54
    Sei così... giovane.
    Non avevo realizzato, t'immaginavo arcigna e occhialuta.
    Auguri!