PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Questa volta no

Non so cosa sia cambiato dall'ultima volta, ma una cosa del genere non l'avevi mai fatta, non te ne eri mai andata solo perché arrivavo io.
Questa cosa è la più brutta, ma cosa credi, che voglia stuprarti?
A volte tu hai le idee un po' confuse, lascia che ti chiarisca una piccola questione, in pochi squilibrati arrivano a gesti del genere.
Oltretutto con tutto il tempo che abbiamo trascorso insieme, questa volta non posso proprio perdonarti.
Altre cose ho lasciato che mi logorassero senza colpo ferire, conscio del fatto che fossero peccatucci veniali, ma questa volta è diverso.
Non c'era nessun ragionamento da fare, nessun puzzle da completare per capire che non è il modo di trattare una persona che ti ostini a definire un amico malgrado tutto quello che è capitato.
Non mi tratti da amico perché non mi ritieni tale, ma così non hai detto tu.
Almeno fosse così non potrei biasimarti, ma così non è.
Hai semplicemente preso la mia dignità e calpestata per bene senza neanche dirmi che non l'hai fatto apposta.
Ma anche se devo ammettere che mi piacerebbe dimenticare pure questa volta, devo dir di no; questa volta no!
Qualunque cosa succeda da ora in avanti questo avvenimento rimarrà scolpito nella mia anima come un graffito e mi ricorderà che sei capace di cose che non credevo possibili da te.
Avrò sempre una cicatrice in più di quelle che il mio fisico mostrerà.
Questa volta no, non credo che passerà, non credo che guarirò.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • rosanna gazzaniga il 03/11/2011 21:06
    Amara riflessione, e un notevole scatto d'orgoglio in questo brano. Piaciutissimo.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0