accedi   |   crea nuovo account

Quando si infrange un bicchiere

Un gesto vasto d'ebrezza trova sul suo verso un tulipano di cristallo veneziano, la mano urta l'entità trasparente colma di sangue rosso rubino del dio dei grappoli e dei flabelli, ambiguo nel bene e nel male, rovina di vetri enfiati, specchi nel lago odoroso, anarchico nella forma, ogni petalo feroce di trasparenze rimanda memorie e vo a capire...

Da il 1950 in poi la coscienza si è mutata in ansia feroce, giovani menti, sempre più lucide, ossessionate da un grido esplosivo:

" IO ESISTO!!!"

Niente più compromessi solo una angosciante certezza:

" IO ESISTO!!!"

Urgenza d'esserci.

Chi comunista, chi fascista, chi esistenzialista, chi credente, chi pagano... chi, solo, sul limitare dell'infinito.
Un urlo impotente e fiammante di colori:

" IO ESISTO!!!"

Giungono le droghe, vie di speranza... d'ogni tipo sono, ma tutte conducono sul limitare del vuoto-tutto e li, solo un'eco disperato:

" IO ESISTO!!!"

Il denaro "vuoto" di ricchezza per cercare il piacere d'avere dando sostanza ad un urlo che viene dalle interiora:

" IO ESISTO!!!"

E via!

Ripenso al "mi nonno" col borsalino cencio da lavoro, anni millenovecentosessanta, in piedi col le mani a riposo sul bastone della zappa, lo sguardo lontano a passeggio sulle colline e ombre delle foglie d'ulivo sparse per il corpo:

"chi sa che pensa il pover'uomo, schiavo com'è dei campicelli, che può mai pensare?"

Ora son certo che in lui una voce calma ripeteva:

"Io esisto?"

 

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • carlo degli andreasi il 22/02/2012 19:01
    quando un calice colmo di vino (Divino?) si frantuma, il tempo rivela la sua natura irreversibile in barba ad ogni credo e principio e in questo rivela lo stato delle cose e tutto è fatto di "dubbio"
  • Ezio T. il 22/02/2012 18:43
    quest'opera è di una bellezza sconvolgente, la migliore che ho letto su questo sito.. complimenti.(soltanto l'incipit mi risulta un po' difficile da capire)

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0