accedi   |   crea nuovo account

A Matteo

Eccomi qua, a fare ciò che mai avrei pensato di fare e dire cose che mai avrei pensato di dire, tantomeno di pensare, ma te lo dovevo. Mi dispiace se non riesco a parlarti, ma una mail non si emoziona, non s'inceppa, non ha vuoti di memoria e soprattutto non si mette a piangere. Ci tengo subito a precisare che è terribile scriverti un messaggio di posta elettronica piuttosto che una lettera piena di cancellature da lasciarti direttamente nella cassetta della posta. Quello che cerco di dirti da tempo, in modo probabilmente sbagliato e di sicuro molto confuso, è che non avevo mai provato niente di simile. Mi manca tutto di te, mi manca tutto di noi... mi manca l'ansia che avevo prima d'incontrarti, lo stupore appena ti ho visto; mi manca il modo in cui mi ha chiesto di potermi prendere la mano e quello in cui me l'hai presa, mi mancano i tuoi complimenti al porto, i miei occhi rivolti verso il basso, la voglia di baciarti, mi mancano le tue mani sul mio viso, l'impazzimento che mi hai creato quando ti avvicinavi e allontanavi in continuazione; mi manca la paura mista al terrore durante il nostro primo bacio, il tuo viso visto dal basso, il tuo dirmi "sei buonissima", i brividi che mi procuravi, mi manca la notte insonne che ho trascorso pensando a te e la voglia di rivederti del giorno dopo, mi manca l'imbarazzo di mettermi in costume davanti a te; mi manca persino il "vecchio" contrario al fatto che ci baciassimo; mi mancano i baci che mi hai dato mentre tremavi, la faccia che hai fatto quando ti ho detto di stenderti accanto a me; mi manca passeggiare per il centro in tenuta da mare, "prenotare" la panchina al molo e soprattutto il molo stesso; mi manca la pioggia, il "Mamiani" e i vestiti infangati; mi manca la tua voce che mi dice "non andare a vedere, sei troppo emotiva", mi mancano le mie cazzate al cinese, la paura che non volessi più rivedermi, quello che mi hai detto in lungomare; mi mancano i fuochi d'artificio e le tue braccia intorno a me; mi mancano gli irrigatori e sentire che in quel momento ero importante per qualcuno che lo è per me... scusa per la monotonia, ma non cancellerò quello che ho faticato (tra una soffiata di naso e l'altra) tanto a scrivere. Mi consola che questa sia una mail e non una lettera il fatto che, se ti sembrerà noiosa, non potrai sfogarti stracciandola. A volte pensando a te mi capita di piangere... non so se per la felicità di quello che è stato o per la tristezza di quello che potrebbe essere, però poi mi passa. Mi basta sapere che esisti e che mi pensi. Non posso prevedere quello che succederà nelle nostre vite, io cercherò di essere felice e spero che tu farai lo stesso. L'unica cosa che so con certezza è che sarai sempre speciale e, per dirla con Masini, "rimani così con tutto l'affetto perchè almeno in questo vorrei non deluderti mai",
la tua sticchietta alias Virgi

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Sabrina Ginaldi il 15/10/2011 21:51
    Mi ha colpito molto, è tanto tenera e piena di nostalgia per ciò che purtroppo è passato, l'amore per lui e il bisogno di lui sono palpabili in queste tue parole...
  • Virgi Garcia Mundòz il 25/06/2011 11:38
    Grazie come sempre dei tuoi commenti positivi.. Matteo esiste eccomi, ci siamo conosciuti al mare, io avevo 17 anni e lui 20. Anche se è apparentemente è stato solo un flirt estivo (causa distanza), siano passati quasi 2 anni e successe molte cose.. mi ha lasciato un forte segno. E questa è una mail che gli avevo mandato in un momento in cui mi mancava particolarmente..
  • Anonimo il 25/06/2011 07:03
    Una bella dichiarazione piena di nostalgia di un sentimento che non è difficile individuare come amore, o almeno innamoramento.
    C'è una certa forza in queste parole e credo che Matteo, sempore se esiste perchè potrebbe anche essere un amore immaginato, apprezzerà molto.
    Simpatica la descrizione delle cose e degli episodi vissuti insieme. ciaociao

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0