PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ebbene, morirò

ebbene, morirò. mi sottoporrò all'estremo viaggio. un viaggio che non ho ancora affrontato, rimandandolo di giorno in giorno, quasi dimenticandolo. eppure si tratta del mio viaggio più importante, quello che non avrei mai fatto, se non mi fosse stato imposto. difficilmente riuscirò a stare qui.
e ora, il momento è venuto. ai miei amici, a chi è stato sincero con me, mando un abbraccio, e l'augurio di realizzare i propri sogni, agli ipocriti non posso che augurare di esser felici su questa terra, giacchè il loro paradiso è qui. e non altrove.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

10 commenti:

  • Anonimo il 06/06/2013 08:26
    Cara Rosaria, mi sono ripreso grazie alla tua dichiarazione di
    "morte presunta", classico del carattere defilippiano innato in tutti i campani. Non farlo mai più, o almeno potrai farlo fra cent'anni, giusto per un saluto affettuoso.
  • rosaria esposito il 04/07/2011 16:58
    grazie ragazzi e ragazze... mi raccomando non abbandonate questo sito...è il migliore... un bacio grande a tutti.
  • ELISA DURANTE il 04/07/2011 10:25
    Te possino bis!!!
  • Fernando Piazza il 03/07/2011 00:13
    Di la verità, ti sei presa 2 giorni "sabbatici" o meglio sabbiatici, spaparanzata al caldo sole della tua Castellamare, vero? Hai fatto bene... ma ora... ad maiora!
    Basta scherzi, eh?
  • Donato Delfin8 il 02/07/2011 23:57
    te possino!
  • rosaria esposito il 02/07/2011 19:10
    ehi...! ma che congedo! ma che addio! rieccomi, sono tornata. spero che nessuno di voi mi abbia acceso un lumino votivo...è che a un certo punto mi sono ritrovata appieno in una mia poesia, che pare si chiama: in quei momenti" forse è stata una punizione per le mie scorribande verbali... non so. e allora è successo che nell'Ade non mi hanno voluta ( dice che comunque la mia presenza non avrebbe avuto nessuna utilità e allora mi hanno rimandata qui, a rompere ancora un pò... perchè l'amore per voi e per tutti coloro che mi amano mi chiamava forte, perchè questo è il mio sito e perchè dovevo dirvi grazie e volervi bene. sempre.
  • Donato Delfin8 il 30/06/2011 17:27
    Spero sia solo un congedo dal sito,è impossibile dir altro!
    Quel che so è che è stato un bel viaggio qui tra noi Prof!
    Grazie per i sorrisi, le lacrime e ogni riflessione!

    CIAO Rosaria a presto ma credo che ti piacerebbe più un bel saluto così
  • ELISA DURANTE il 30/06/2011 16:36
    Tocca nel profondo per la sua secca semplicità, e lascia un senso di amaro...
    Autobiografico in che senso?
  • Anonimo il 29/06/2011 21:11
    spero come dice ferdy, uno sfogo stravagante... magari per far riflettere il lettore... così voglio pensare...!!!! se è per questo... ci sei riuscita un abbraccio
  • Fernando Piazza il 29/06/2011 10:58
    Come interpretare questo post? Un messaggio sibillino? Uno dei tuoi tanti sfoghi "stravaganti"? Un congedo da amici e conoscenti? Uno scherzo linguistico? O è una cosa seria? Parli di viaggio imposto: qualcuno ti ha consigliato di migrare altrove? Quante domande che resteranno senza risposta se tu non svelerai la natura dei tuoi turbamenti...
    A "quel" viaggio (quello di sola andata) non penso minimamente, per cui... attendo lumi!
    Fammi capire se devo preoccuparmi... o è solo paranoia... Rispondere è doveroso.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0