PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Vacanza a Cancun

Ciringhito e Pepito decisero di regalarsi una vacanza a Cancun, scelsero questa localita' per ovvi motivi, anche se Gatcun era più esclusiva, ma Cancun regalava loro più tranquillita' e Ciringhito amava andare a ballare al Bongo Pongo, immaginatevi perche', c'erano sempre un sacco di tope gringhe, bionde e disinibite. Ma questa volta avevano affittato una stanza all'Hotel Speedy Gonzales, camera con frigo bar, che riempirono di cacio di primissima qualita'.
Purtroppo non ebbero fortuna il primo giorno, acqua a catinelle, e non potettero andare in spiaggia.
Il secondo regalo' loro una splendita giornata, cielo azzurro intenso, e mare di sette colori, decisero di fare un breve corso di kite, anche per richiamare l'attenzione di un gruppo di tope che stavano a prendere il sole sulla battigia, costumini ridotti ad una essenza davanti, e dietro mele fuori, e che mele! Finito il corso nacque tra Pepito e Ciringhito una discussione sul lato B delle gringhe, Pepito asseriva che le latine lo avessero molto più bello e tra loro le colombiane erano le top della categoria, invece Ciringhito diceva che le gringhe erano migliori, dopo qualche Tequila tutti i culi erano uguali.
Passarono un fine settimana eccellente, lasciarono la stanza dell'hotel con il frigo vuoto, nemmeno una briciola di cacio rimase, il ritorno alla capitale fu un trauma, perche' sbagliarono canasta nel bulk dell'aereo e rifinirono nello spazio per le valige, ghiaccio e buio.
Ma per la topa questo e altro.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0