username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Fragilità e paura

Fragilità nascosta ed avvolta in falsi sorrisi. Fragilità e paura appartengono a chi respira la vita e tutta l'essenza che essa trasmette travolge con facilità chi si veste con eccessiva sensibilità. Un cuore duro non conosce lacrime. Un cuore freddo non ragiona, ma agisce e vive l'attimo. Un cuore sensibile si pone mille perché e naufraga senza sapere dove finirà. Naufraga sapendo che la sofferenza è figlia della schiettezza, è figlia di nobiltà di pensiero. La sofferenza la si cerca. La felicità duratura è solo inganno. Un inganno del destino che affonda i cuori fragili e timidi. Cuori però realisti che sanno riconoscere i sogni e preferiscono restare in silenzio. Solo gli occhi parlano. Solo lo sguardo potrebbe urlare. Ma quando si conosce la risposta il silenzio è l'unica soluzione. Occhi e bocca cucita son la migliore medicina. Farsi capire è onesto ma tante volte doloroso. Fragilità ti accolgo e ti coloro. Restami accanto perché la vita è forse un inganno. Ma comunque sempre un dolce inganno.

 

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Cinzia Gargiulo il 22/04/2012 11:04
    Avere consapevolezza della propria fragilità e accoglierla è un passo importante verso l'accettazione di sè...
    Una riflessione analitica e ben scritta che colpisce il lettore.
    Apprezzata.

33 commenti:

  • bruna lanza il 23/04/2012 18:24
    accettarsi e riconoscersi è da saggi, colorare il proprio essere per un auspicio di fermezza, beh fa dell'autore un grande, piaciuta
  • Grazia Denaro il 19/01/2012 23:17
    Nota intensa e coinvolgente, tutti abbiamo delle fragilità, accorgersene vuol dire essere sensibili, molto bella.
  • rosanna gazzaniga il 11/11/2011 16:50
    Splendida nota, la chiusa è di incredibile bellezza: fragilità ti accolgo e ti coloro! Intensa, veramente coinvolgente, da meditare!
  • Francesca La Torre il 02/11/2011 16:47
    Molto bello cio' che hai scritto: la fragilita' e la sensibilita' non sono da tutti e pur facendoci soffrire, bisogna essere orgogliosi di provarli:sanno di persone autentiche!
  • Aedo il 25/09/2011 23:25
    Solo chi possiede una vera sensibilità e non si accontenta di cose ovvie, ha paura ed è fragile; vuole inseguire i propri sogni e s'imbatte spesso in barriere d'indifferenza. Bravissimo Giacomo!
  • Giulia Elia il 25/09/2011 09:52
    Bello questo tuo pezzo. Posso fare un'osservazione su uno studio fatto? (sono una terapeuta psicologica) Individui poco sensibili ai sentimenti, piangono facilmente per spinta emotiva. Grazie. Ti ho letto attentamente.
  • loretta margherita citarei il 16/09/2011 19:29
    complimenti, profondi pensieri
  • Giulia Fratocchi il 07/09/2011 07:40
    mi ha toccato e fatto vibrare le corde del cuore, poetica al massimo. Bravo davvero. Piaciuta
  • Fabio Mancini il 04/09/2011 12:53
    Tanti pensieri assemblati come se fosse un unico pensiero. Un testo apprezzato e originale. Ciao, Fabio.
  • bruna lanza il 03/09/2011 20:43
    ehi... hai dato voce al cuore e al suo bagaglio di sentimenti generosi, come al solito sei di una verità.. disarmante, bravo
  • vania antenucci il 29/07/2011 14:10
    Bellissima Giacomo molto vera complimeti
  • Isaia Kwick il 13/07/2011 16:43
    Racconto toccante, molto bello.
  • Anonimo il 12/07/2011 20:35
    complimenti vivissimi
  • angela testa il 12/07/2011 14:25
    ho letto con tanta emozione parole sensibili che solo un grande uomo poteva scrivere... scrivere con tutto il cuore... sei meraviglioso... complimenti...
  • Don Pompeo Mongiello il 09/07/2011 16:37
    Un plauso per questa tua veramente eccezionale!
  • valentina gargaglione il 09/07/2011 01:09
    è vero giacomo, la sofferenza la si cerca. Quante volte facciamo scelte consapevoli che ci faranno soffrire, ma per godere di un solo attimo di felicità, siamo disposti a pagarne le conseguenze in un silenzio che ci logora dentro. Farsi capire è doloroso, ma necessario, ci rende umani, ci fa sentire vivi. Per chi, come dici tu, "si veste di eccessiva sensibilità" lo aspetta un mondo di inganni, di dolore, di tristezza, ma grazie a tutto questo vive emozioni uniche, irripetibili...
    Bravo...
  • Anonimo il 08/07/2011 15:42
    L'uomo è un essere fragile cosretto a lottare. Bella! ciao cumparuzzu. Enza
  • loretta margherita citarei il 07/07/2011 17:50
    bellissima e vera riflessione, complimenti giacomo
  • Giulia Gabbia il 07/07/2011 15:28
    molto veritiera...
  • sara zucchetti il 07/07/2011 12:25
    Bravo! È bellissima perchè è proprio così hai usato parole emozionanti e semplici per far sentire cosa si prova. Fragilità e paura due cose difficili della vita ma accendono la sensibilità dell'anima. Bello il finale
  • Anonimo il 07/07/2011 09:12
    Davvero emozionante
  • Anonimo il 06/07/2011 23:57
    Riflessioni ad alta voce fatte da una persona che ha di suo una particolare sensibilità. Riflessioni di chi ama conoscere e vivere la vita osservando e domandandosi il perché di certe cose, di certe persone. Riflessioni di chi ha coscienza dei limiti della vita e, comunque, del valore di viverla, in ogni caso. Bravissimo amico mio!
  • mario durante il 06/07/2011 22:42
    Ops. Giacomo, scusa dello scambio nome.
  • mario durante il 06/07/2011 22:41
    Bella caro amico Giovanni, la tua fragilità è anche la tua fortezza.
  • ELISA DURANTE il 06/07/2011 06:32
    Riconoscere la propria fragilità può fare paura, in certi momenti. Ma, se si comprende che essa è un tesoro prezioso, intrinseco a noi, si capisce che è molto importante difenderla, anche con dolore, anche con rabbia, anche contro la ragionevolezza, perchè fa di noi persone speciali.
  • nicoletta spina il 05/07/2011 22:25
    Questa tua riflessione esprime pienamente come sono il tuo cuore e la tua anima: colme di sentimento e sensibilita'. La sincerita' e' dono di pochi e spesso si paga, accettare la propria fragilita' significa essere un vero uomo, e tu lo sei. Un abbraccio, amico mio.
  • Anonimo il 05/07/2011 18:55
    Si la vita è un dolce inganno. Le due molle che fanno della vita un inferno o un paradiso sono l'altruismo e l'egoismo. Il primo porta la stima e la b uona fortuna, a venire. L'altro da una effimera fortuna da principio per poi gettare problemi e cattivo destino. La sensibilità è sempre indice di un cuore aperto a comprendere con le emozioni ed il tuo cuore è un fiume in piena. Bravissimo, ciao caro amico.
  • Anonimo il 05/07/2011 18:29
    sei una bella persona giacomo... quello che hai scritto rispecchia il tuo animo... bellissima un bacio
  • Isaia Kwick il 05/07/2011 17:01
  • michela salzillo il 05/07/2011 16:58
    *sensazioni. pardon.. gli errori non me li faccio mai mancare
  • michela salzillo il 05/07/2011 16:56
    Un cuore sensibile è un arma a doppio taglio, ma considerate le prerogative su senzazioni meravigliose, vale la pena di soffrire.
    Anche dalle dolenze si può ricavare qualcosa di estremamente positivo, come la forza che aumenta sconfitta dopo sconfitta e il coraggio di continuare a crederci.
    Quando ci si accontenterà di un cuore che pulsa oltre ogni delusione, si capirà che la felicità non è un'illusione, che si può gioire anche solo per questo. "Fragilità ti accolgo e ti coloro. Restami accanto perché la vita è forse un inganno. Ma comunque sempre un dolce inganno." Bravo!
  • bruna lanza il 05/07/2011 15:02
    hai mille cuori, eppure uno non l'hai menzionato e ne son contenta, non conosci un CUORE CATTIVO, eppure esiste, ma tu preferisci soffrire piuttosto che conoscere la cattiveria, bravo.
  • Antonietta Mennitti il 05/07/2011 14:41
    Leopardiana a tutti gli effetti, Giacomino caro... La tua fragilità scaturisce da un'anima pura, come la mia, ma non possiamo cambiare la nostra natura, bensì addolcirla con la nostra volontà... Molto vera!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0