accedi   |   crea nuovo account

Monica non ha più un cuore

Monica ha dato il suo cuore, a mille persone diverse. Monica si è vista ridurre il cuore in mille pezzi come carte da gioco spezzate, da un beffardo banco. Monica ha il cuore chiuso, non batte, non brilla, è chiuso, è nero, è in lutto. Monica è ferita per l'ennesima volta e un altra parte è morta. Già in passato una piccola Monica era passata a miglior vita, era la Monica allegra intelligente piena di amici, donava se stessa a questi cosiddetti amici ma loro la pugnalavano, con violenza inaudita nemmeno alle spalle ma davanti ai di lei occhi. Nessuno ha paura di ferire Monica, Monica si merita questo, l'indifferenza totale. Vomitare in faccia a Monica tutto quello che si pensa è lo sport dei conoscenti di Monica, ma anche di sconosciuti, Fare male a Monica è una cosa bellissima ti fa stare bene, è un antistress. Cosa importa se il suo volto si tinge di pianto? cosa importa se poi a casa lei sta male e vorrebbe morire? Molte volte Monica pensa, e pensa che questa gente la vorrebbe vedere morta... sennò perchè questo accanimento? Monica da tre anni aveva affidato il suo cuore a un altra persona. Ma ora questa persona è andata via. Monica è sola più che mai. Lui non si degna di chiamarla. Monica ha preso il suo piccolo cuore e l'ha messo in un sacchetto, lanciato in un dirupo, ha perso le tracce. Monica non sente alcun dolore. Monica non ha più un cuore.

 

0
7 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

7 commenti:

  • Monica Elvira Costa il 14/12/2011 14:30
    solo perchè ho scritto questa cosa non vuol dire che sto morendo o che ho chissà quale crisi esistenziale è una cosa mia e evidentemente posso capirla solo io. ciao.
  • Anonimo il 14/12/2011 14:18
    Visitando il tuo profilo avevo visto che questa tua riflessione era del luglio 2011... e poi non avevi più scritto niente... allora ho pensato ad un tuo abbandono, non definitivo, ovvio, si vede che sei ancora iscritta... comunque non voglio forzarti la mano. era solo un modo per scambiare riflessioni... come dicevo, anche nel mio ultimo racconto, di crisi esistenziali ne ho passate parecchie... vabbè, auguroni... ciaociao
  • Anonimo il 14/12/2011 14:14
    Per lasciare intendevo che da un po' non pubblichi... era in quel senso... mi riferivo alla frequenza... ciaociao
  • Monica Elvira Costa il 14/12/2011 14:06
    che c'entra questa mia riflessione su di me e la mia vita col lasciare il sito? boh l hai capito solo tu.
  • Anonimo il 14/12/2011 10:04
    Caspita Monica... che è successo... ero via quando hai scritto questa riflessione, p'eccato che non possa averla letta prima. calma e gesso, diceva un mio caro vecchio amico quando ancor giovanissimo avevo crisi esistenziali, anche d'amore... una fatica a vivere, insomma. Non lasciare il sito... sfogati e parlane, scrivi ancora. io ti abbraccio stretta stretta... attenta a te perchè ho una forza mostruosa... respira forte altrimenti ti soffoco. ciaociao, fatti sentiure.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0