username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Frasi di Alda Merini

Ti piace Alda Merini?  


Pagine: 123456tutte

L'alba ti rassicura e la luce... puoi finalmente sognare.

   17 commenti     di: Alda Merini


Chi fa aforismi muore saturo di memorie e di sogni ma pur sempre non vincente ne davanti a Dio ne davanti a se stesso né davanti al suo puro demonio.

   6 commenti     di: Alda Merini


La bellezza non è che il disvelamento di una tenebra caduta e della luce che ne è venuta fuori.

   10 commenti     di: Alda Merini


Quando ero in manicomio, e vedevo l'erba dalla parte delle radici, ero convinta (e ancora lo sono) che il grande arazzo della volontà divina lo vedano gli angeli, mentre noi, incamminati verso l'indolenza o il sacrificio estremo, non comprendiamo nulla.

   10 commenti     di: Alda Merini


Il vero poeta non deve avere parenti.

   21 commenti     di: Alda Merini


Ascolta il passo breve delle cose.
Assai più breve delle tue finestre -
quel respiro che esce dal tuo sguardo
chiama un nome immediato: la tua donna.

   9 commenti     di: Alda Merini


Quanti dolori può provare l'uomo non sapremo dirlo, ma sono numerati tutti dalle stelle del firmamento.

   1 commenti     di: Alda Merini


Dopo tutto Cristo fu anche casto.

   4 commenti     di: Alda Merini


Amale vestite,
che a spogliarsi sono brave tutte.
Amale indifese e senza trucco,
perché non sai quanto gli occhi
di una Donna possono trovare scudo
dietro un velo di mascara.
Amale addormentate, un po' ammaccate quando il sonno le stropiccia.
Amale sapendo che non ne hanno bisogno, sanno bastare a se stesse.
Ma appunto per questo... sapranno amare te come nessuna prima di loro.

   0 commenti     di: Alda Merini


Un povero ti dà tutto e non ti rinfaccia mai la tua vigliaccheria.

   15 commenti     di: Alda Merini




Pagine: 123456tutte

Frasi Alda Merini (1931-2009) è stata una scrittrice e poetessa milanese. Considerata una delle maggiori poetesse del novecento la sua vita e la sua produzione letteraria sono segnate dalle esperienze del disagio fisico ed economico, oltre che dalla follia. Attiva in campo letterario fin dall'età di 15 anni, conosce ben presto quelle che definirà "prime ombre della sua mente" venendo internata in un'ospedale psichiatrico per un mese. Alda Merini alterna frequenti periodi di salute e malattia, in cui continua la produzione di racconti e poesie, grazie anche alla conoscenza e amicizia con Salvatore Quasimodo. Tra le sue numerose opere ricordiamo Folle, folle, folle d'amore per te, La vita facile, La Terra Santa e Tu sei Pietro. L'ultima produzione risale al 2006, Alda entra nel genere noir con l'opera "La nera novella". Dalle poesie di Alda Merini è inoltre stato ricavato un disco cantato da Milva.