PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi di Emil Cioran

Ti piace Emil Cioran?  


Pagine: 1234... ultimatutte

Più si è sofferto, meno si rivendica. Protestare è segno che non si è attraversato alcun inferno

   10 commenti     di: Emil Cioran


Soltanto il paradiso o il mare potrebbero farmi rinunciare alla musica

   10 commenti     di: Emil Cioran


Esiste una conoscenza che toglie peso e portata a quello che si fa. E per la quale tutto è privo di fondamento tranne essa medesima. Pura al punto da aborrire perfino l'idea di oggetto, traduce quel sapere estremo secondo il quale fare o non fare un atto è la stessa cosa, e a cui si associa una soddisfazione altrettanto estrema: il poter ripetere, a ogni incontro, che nessuno dei gesti da noi compiuti merita la nostra adesione, che niente è avvalorato da una qualche traccia di sostanza, che la «realtà» è dell'ordine dell'insensato. Una tale conoscenza meriterebbe di essere definita postuma: opera infatti come se chi conosce fosse vivo e non vivo, essere e memoria di essere. «È già passato» dice costui di tutto ciò che compie, nell'istante stesso dell'atto, che viene così destituito per sempre di presente.

   1 commenti     di: Emil Cioran


Quando la feccia sposa un mito, preparatevi a un massacro o, peggio ancora, a una nuova religione

   5 commenti     di: Emil Cioran


Ogni inizio di idea corrisponde a un'impercettibile lesione della mente

   6 commenti     di: Emil Cioran


Quando siamo nati abbiamo perso quanto perderemo con la morte: tutto.

   6 commenti     di: Emil Cioran


Ciò di cui non possiamo più impietosirci non conta e non esiste più. Si capisce perché il nostro passato cessi così presto di appartenerci per prendere forma di storia: di qualcosa che non riguarda più nessuno.

   3 commenti     di: Emil Cioran


All'interno di ogni desiderio lottano un monaco e un macellaio.

   10 commenti     di: Emil Cioran


Ogni volta che le cose non vanno e ho pietà del mio cervello, sono colto da una voglia irresistibile di proclamare. Proprio allora intuisco da quali baratri i meschini sorgano riformatori, profeti e salvatori

   3 commenti     di: Emil Cioran


Le tre del mattino. Percepisco questo secondo, e poi quest'altro, faccio il bilancio di ogni minuto. Perché tutto questo? - Perché sono nato. È da un tipo speciale di veglia che deriva la messa in discussione della nascita

   4 commenti     di: Emil Cioran




Pagine: 1234... ultimatutte

Frasi Emil Cioran (1911 - 1995) è stato un filoso, saggista e scrittore rumeno.