PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi di Fabrizio De Andrè

Ti piace Fabrizio De Andrè?  


Pagine: 12tutte

La bella ch'è addormentata,

la la la
la la la
la la la

ha un nome che fa paura:

Libertà,
Libertà,
Libertà!

La bella ch'è addormentata,

la la la
la la la
la la la

ha un nome che fa paura:

Libertà,
Libertà,
Libertà!



È una reazione frequente tra i drogati quella di compiacersi del fatto di drogarsi. Io mi compiacevo di bere, anche perché grazie all'alcool la fantasia viaggiava sbrigliatissima.



L'invidia di ieri non è già finita
stasera vi invidio la vita



Poi, d'improvviso, mi sciolse le mani e le mie braccia divennero ali, quando mi chiese: "Conosci l'estate?" io, per un giorno, per un momento, corsi a vedere il colore del vento.



Tutti morimmo a stento
ingoiando l'ultima voce
tirando calci al vento
vedemmo sfumare la luce.
L'urlo travolse il sole, l'aria divenne stretta
cristalli di parole
l'ultima bestemmia detta



Fino a diciotto anni tutti scrivono poesie. Dopo possono continuare a farlo solo due categorie di persone: i poeti e i cretini.



Meglio esserci lasciati che non esserci mai incontrati.



Perchè domani
sarà un giorno lungo di nuvole e sole
Perchè domani
sarà un giorno incerto e senza parole
Ma Dov'è, dov'è il tuo cuore?
Ma Dov'è, dov'è il tuo cuore?



C'è chi aspetta la pioggia per non piangere da solo.



Che bell'inganno sei, anima mia...





Pagine: 12tutte

Potrebbero interessarti anche