PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi di Fabrizio De Andrè

Ti piace Fabrizio De Andrè?  


Pagine: 12tutte

Poi, d'improvviso, mi sciolse le mani e le mie braccia divennero ali, quando mi chiese: "Conosci l'estate?" io, per un giorno, per un momento, corsi a vedere il colore del vento.



L'invidia di ieri non è già finita
stasera vi invidio la vita



La bella ch'è addormentata,

la la la
la la la
la la la

ha un nome che fa paura:

Libertà,
Libertà,
Libertà!

La bella ch'è addormentata,

la la la
la la la
la la la

ha un nome che fa paura:

Libertà,
Libertà,
Libertà!



Per quanto voi vi crediate assolti siete per sempre coinvolti.



I vecchi quando accarezzano, hanno il timore di far troppo forte.



Che bell'inganno sei, anima mia...



Morire per delle idee va bene, ma di morte lenta.



Meglio esserci lasciati che non esserci mai incontrati.



Dove sono andati i tempi di una volta, per Giunone, quando ci voleva per fare il mestiere anche un po' di vocazione



Tutti morimmo a stento
ingoiando l'ultima voce
tirando calci al vento
vedemmo sfumare la luce.
L'urlo travolse il sole, l'aria divenne stretta
cristalli di parole
l'ultima bestemmia detta





Pagine: 12tutte

Potrebbero interessarti anche