username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Frasi di Fernando Pessoa

Ti piace Fernando Pessoa?  


Pagine: 1234tutte

Il più alto fra noi è solo uno che conosce da più vicino il vuoto e lincertezza del tutto. Può essere che ci guida un'illusione; ma, certamente; non la coscienza

   1 commenti     di: Fernando Pessoa


Viaggiare? Per viaggiare basta esistere

   4 commenti     di: Fernando Pessoa


I sentimenti più dolorosi e le emozioni più pungenti, sono quelli assurdi: l'ansia di cose impossibili, proprio perché sono impossibili, la nostalgia di ciò che non c'è mai stato, il desiderio di ciò che potrebbe essere stato, la pena di non essere un altro, l'insoddisfazione per l'esistenza del mondo.

   1 commenti     di: Fernando Pessoa


Scrivere è necessario. Vivere non è necessario

   5 commenti     di: Fernando Pessoa


Non cantare più! Voglio il silenzio per dormire qualsiasi ricordo della voce udita incompresa che fu perduta perché l'ho udita.

   1 commenti     di: Fernando Pessoa


L'uomo è diverso dall'animale solo perché non sa esserne uno preciso

   5 commenti     di: Fernando Pessoa


Un tramonto è un fenomeno intelettuale

   4 commenti     di: Fernando Pessoa


A volte, quando alzo la testa stanca dai libri nei quali segno i conti altrui e l'assenza di una vita mia, avverto una sorta di nausea fisica che forse deriva dalla posizione curva, ma che trascende i numeri e la delusione. La vita mi disgusta come una medicina inutile

   0 commenti     di: Fernando Pessoa


Essere poeta non è una mia ambizione.
È la mia maniera di stare solo.

   3 commenti     di: Fernando Pessoa


C'è, tra me e il mondo, una nebbia che mi impedisce di vedere le cose come veramente sono - come sono per gli altri.

   6 commenti     di: Fernando Pessoa




Pagine: 1234tutte

Fernando Pessoa, nato a Lisbona nel 1888, poeta e autore di prosa, è uno dei più originali e sorprendenti protagonisti della letteratura mondiale. Attratto dall'occultismo e dall'esoterismo, Pessoa è una figura complessa, che incarna la frantumazione dei valori e la crisi dell'uomo moderno. Ha scritto anche sotto gli eteronimi di Alberto Caeiro, Alvaro de Campos e Ricardo Reis, ciascuno caratterizzato da un proprio stile e da una propria biografia. Le sue opere più note:Il libro dell'inquietudine di Bernardo Soares; Una sola moltitudine, raccolta in due volumi a cura di Antonio Tabucchi, e Lettere alla fidanzata. Tra le sue poesie più note:Il poeta è un fingitore / finge così completamente / che arriva a fingere che sia dolore / il dolore che davvero sente.

Potrebbero interessarti anche