PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi di James Joyce

Ti piace James Joyce?  


Pagine: 123

La donna è spesso il punto debole del marito

   4 commenti     di: James Joyce


I sentimenti eccitati dall'arte falsa sono cinetici, il desiderio e la ripugnanza. Le arti che eccitano questi sentimenti sono perciò arti false. L'emozione estetica è perciò statica

   0 commenti     di: James Joyce


Un uomo di genio non commette errori: i suoi sbagli sono l'anticamera della scoperta.

   6 commenti     di: James Joyce


Quando hai una cosa, questa può esserti tolta. Quando tu la dai, l'hai data. Nessun ladro te la può rubare. E allora è tua per sempre.

   3 commenti     di: James Joyce


Qual è l'età dell'anima umana? Come essa ha la virtù del camaleonte di mutar colore a ogni nuovo incontro, d'esser gaia con chi è allegro e triste con chi è depresso, così anche la sua età è mutevole come il suo umore

   0 commenti     di: James Joyce


Donne: non le vedi mai sedersi su una panchina con l'avviso 'Verniciata di fresco'. Hanno occhi dappertutto.

   1 commenti     di: James Joyce


Ma il mio corpo era come un'arpa e le parole e gesti di lei come dita sulle sue corde

   0 commenti     di: James Joyce


L'unica cosa che mi interessa è lo stile

   2 commenti     di: James Joyce


Non esiste eresia o filosofia così abborita dalla chiesa come un essere umano.

   3 commenti     di: James Joyce


Adagio, umilmente, esprimere, tornare a spremere dalla terra bruta o da ciò ch'essa genera, dai suoni, dalle forme e dai colori, che sono le porte della prigione dell'anima, un'immagine di bellezza che siamo giunti a comprendere: questa è l'arte.

   1 commenti     di: James Joyce




Pagine: 123

James Augustine Aloysius Joyce (Dublino, 2 febbraio 1882 - Zurigo, 13 gennaio 1941) è stato uno scrittore ed un poeta di origini irlandesi. Esponente di rilievo del movimento letterario "Modernismo", contribuì con la pubblicazione nel 1922 del suo più importante romanzo l'"'Ulisse" nel definire il flusso di coscienza ( "steam of consciousness"). Il suo carattere anticonformista e critico verso la società irlandese e la Chiesa cattolica traspare in opere come Gente di Dublino - palesato dalle famose epifanie - e soprattutto in Ritratto dell'artista da giovane.

Potrebbero interessarti anche