PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi di Jean Cocteau

Ti piace Jean Cocteau?  


Pagine: 12345tutte

Cos'è la storia dopo tutto? La storia sono fatti che finiscono col diventare leggenda; le leggende sono bugie che finiscono col diventare storia.

   2 commenti     di: Jean Cocteau


Un artista originale è incapace di copiare. Così deve solo copiare per essere originale.

   7 commenti     di: Jean Cocteau


La caduta degli angeli non sarà forse la caduta degli angoli?

   5 commenti     di: Jean Cocteau


Il piacere dei giovani è la disubbidienza, il guaio è che oggi non ci sono più ordini.

   2 commenti     di: Jean Cocteau


Il limite estremo della saggezza è ciò che la gente chiama pazzia

   5 commenti     di: Jean Cocteau


È spiacevole invecchiare, perché si rimane giovani nell'animo

   12 commenti     di: Jean Cocteau


Gli specchi farebbero bene a riflettere prima di rimandarci la nostra immagine.

   13 commenti     di: Jean Cocteau


I nostri atti più gratuiti assomigliano alle figurine che i bambini ritagliano sul bordo della piega. Interiormente si dispone il merletto e i nostri atti, che zoppicano, per lo più trovano una simmetria

   0 commenti     di: Jean Cocteau


Il poeta vive nel mondo «reale». Lo si teme perché mette l'uomo col naso nelle sue caccole. L'idealismo umano cede di fronte alla sua probità, alla sua inattualità , al suo realismo che la gente considera pessimismo, al suo ordine che chiama anarchia. Il poeta è antiprotocollare. Si è creduto per molto tempo che fosse il capo del protocollo della inesattezza. Il giorno in cui il pubblico ha capito quello che era veramente, lo ha temuto

   0 commenti     di: Jean Cocteau


I critici giudicano le opere e non sanno essere giudicati da esse

   3 commenti     di: Jean Cocteau




Pagine: 12345tutte