PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi di Lorenzo Jovanotti Cherubini

Ti piace Lorenzo Jovanotti Cherubini?  


Pagine: 1234567tutte

Fatto non fui a viver come bruto fatto non fui in luogo sconosciuto



La foto della scuola non mi assomiglia più ma i miei difetti sono tutti intatti. E ogni cicatrice è un'autografo di Dio nessuno potrà vivere la mia vita al posto mio



E le miei mani hanno applaudito il mondo perché il mondo è il posto dove ho visto te



L'universo è un ipertesto da cliccare: c'era scritto alla base dell'altare. Qualcuno entrò nella bottega sterile del vecchio tatuatore e chiese di potersi tatuare sul petto questa frase: FILE NOT FOUND! FILE NOT FOUND! FILE NOT FOUND!



Non si può scegliere un sogno, non si può scegliere, quando ti arriva ti arriva non c'è niente da fare



E c'è una terra di mezzo tra il torto e la ragione, la maggior parte del mondo la puoi trovare là



C'è il cartello strada senza uscita e non si può continuare l'asfalto diventa campagna la campagna diventa montagna la montagna è piena di insidie la città è piena di invidie



La città è un film straniero senza sottotitoli, una pentola che cuoce pezzi di dialoghi



Il fiore del 2000 nascerà da un'ape che sta già volando sopra questa città
la sento ronzare in cerca di un profumo che la faccia innamorare
in cerca di un fiore da baciare e di un vento da impollinare
Il fiore del 2000 non tarderà a darsi da fare
è tutto già presente il suo potenziale
è chiusa in una nuvola l'acqua che lo dovrà innaffiare
è ancora dentro un atomo la luce che lo dovrà colorare
e a me non resta che stare qua per vederlo sbocciare



Tra il niente e l'abbastanza c'è il troppo e il troppo poco, c'è l'acqua, l'acqua, il fuoco, il fuoco; tra il tutto e il non mi basta c'è che non sono Dio però chi sta cantando sono io





Pagine: 1234567tutte

Frasi Jovanotti è il nome d'arte di Lorenzo Cherubini (1966), un cantautore italiano.
Divenuto famoso negli anni '80 con il genere del rap, Lorenzo Jovanotti si apre poi alla "world music".
Il cambiamento musicale è seguito da un altrettanto significativa maturazione dei testi che assumono connotazioni politiche, filosofiche, pacifiste e religiose.