PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi di Marco Travaglio

Ti piace Marco Travaglio?  


Pagine: 123tutte

Come lo spieghi ad un extracomunitario che per avere l'onore di votare per un pregiudicato deve essere incensurato?



Quando il presidente del Consiglio dona a un giornalista un orologio Cartier il giornalista lo accetta, il giornalista medesimo tende poi spontaneamente alla bontà.

   8 commenti     di: Marco Travaglio


Ho fatto l'abusivo al Giornale come vice-corrispondente da Torino dal 1987 al 1992. Il corrispondente era Beppe Fossati, bravo e simpatico, ma con poca voglia di lavorare. A volte scrivevo pure i suoi articoli e lui mi dava cinquantamila lire al pezzo.

   5 commenti     di: Marco Travaglio


Se le notizie fanno paura, le parole che le raccontano ne fanno ancor di più. In fondo è la parola che si conficca nella memoria e aiuta a ricordare questo o quel fatto, richiamandolo come il sibilo agli ultrasuoni che fa scattare il cane. Così - l'abbiamo visto per la guerra e per la pace - le parole diventano più importanti dei fatti. Perché, giocando con le parole, si possono manipolare i fatti, e, alla fine della catena, tutta la memoria collettiva

   7 commenti     di: Marco Travaglio


C'è chi nasconde i fatti anche a se stesso perché ha paura di dover cambiare opinione



Quando uno si informa è molto più difficile prenderlo per il culo



Se in America il giornalismo è il cane da guardia del potere, in Italia è il cane da compagnia. O da riporto



La Costituzione è molto più avanzata dell'Italia e di noi italiani: è uno smoking indossato da un maiale

   9 commenti     di: Marco Travaglio


Le vittime della censura non sono soltanto i personaggi imbavagliati per evitare che parlino. Sono anche, e soprattutto, milioni di cittadini che non possono più sentire la loro voce per evitare che sappiano

   9 commenti     di: Marco Travaglio


Il risultato è la scomparsa del talento, l'involuzione autarchica del gusto, il trionfo del finto bello, del fasullo, del provinciale, del mediocre. Nell'arte, nel design, nell'architettura, nell'industria. E dire che solo mezzo secolo fa l'Italia spopolava nel mondo grazie alla bellezza, all'originalità, al genio: la Vespa, la Guzzi, la Cinquecento, la Giulietta, l'Olivetti Lettera 22, la sedia Superleggera di Giò Ponti, le lampade Fontana e Castiglioni. Anche in questo senso Berlusconi è l'effetto, non la causa: le sue mirabolanti imprese televisive non hanno mai varcato la cinta daziaria, e appena si sono affacciate oltre Chiasso sono miseramente fallite o finite in tribunale

   3 commenti     di: Marco Travaglio




Pagine: 123tutte

Frasi Marco Travaglio (1964) è un giornalista, scrittore e personaggio televisivo italiano.
Marco Travaglio vanta una lunga esperienza di giornalista in testate come l\'Unità, la Repubblica ed Il Fatto Quotidiano.
Oltre che nella carta stampata, Marco Travaglio opera in rete, gestendo un blog personale di analisi di fatti di attualità ed in televisione, partecipando alla trasmissione di approfondimento AnnoZero di Michele Santoro.