PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi di Rabindranath Tagore

Ti piace Rabindranath Tagore?  


Pagine: 123tutte

Non ho lasciato in cielo la storia dei miei voli; ho volato, e questa è la mia gioia



Per molti giorni,
per molte miglia,
per molti paesi,
sono andato a vedere i monti.
Sono andato a vedere i mari.
Ma a due passi da casa,
quando ho aperto gli occhi,
non ho visto una goccia di rugiada
sopra una spiga di grano.



A ridurre una cosa grande in una piccola, non si guadagna nulla. Il desiderio di Dio è il desiderio più grande



Il dolore è transitorio, mentre l'oblio è permanente. Nondimeno ciò che è vero è il dolore, non l'oblio



Il fiore si nasconde nell'erba, ma il vento sparge il suo profumo



Abbattimi come fa la tempesta, prendi tutto tutto quello che possiedo; invadi il mio sonno e ruba i miei sogni



Perché cerchi la gioia al di fuori di te:
non sai che nasce solo nel tuo cuore?
Rabindranath Tagore



Tanto è facile soffocare, in nome della libertà esteriore, la libertà interiore dell'uomo



Per questo nel nostro Paese è stata detta una grande parola: per avere Dio, bisogna accogliere tutti



Come la parola è dell'uomo, così il canto è della natura. La parola è chiara e risponde a particolari esigenze; il canto è libero e vibra di innumerevoli domande





Pagine: 123tutte

Frasi Rabindranath Tagore (1861 - 1941) è stato un poeta, scrittore e filosofo indiano. Nel 1913 ha ricevuto il Nobel per la letteratura.
Nel corso della sua vita Tagore si dedicò praticamente ad ogni forma d'arte: romanzi, novelle e saggi, ma anche liriche per il canto e lavori teatrali. Nelle sue poesie Rabindranath Tagore esprime amore per Dio e per la natura, desiderio di fratellanza umana e la mereviglia della fanciullezza, ma non nasconde anche la propria passione (compresa quella erotica).

Potrebbero interessarti anche

Libri di Rabindranath Tagore

Il vagabondo
 
commenti0

Gitanjali
 
commenti0