PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi e Aforismi di Rabindranath Tagore

Ti piace Rabindranath Tagore?  


Pagine: 123tutte

Dio è pace: e vive non dove non esiste moto, ma dove tutti i movimenti contrari s'incontrano nella pace



La via dell'io attraversa la vita di tutti, il suo bene ed il suo male sono il bene ed il male di ogni uomo



Come la parola è dell'uomo, così il canto è della natura. La parola è chiara e risponde a particolari esigenze; il canto è libero e vibra di innumerevoli domande



Dormivo e sognavo che la vita non era che gioia. Mi svegliai e vidi che la vita non era che servizio. Servii e compresi che nel servizio c'era la gioia



Per molti giorni,
per molte miglia,
per molti paesi,
sono andato a vedere i monti.
Sono andato a vedere i mari.
Ma a due passi da casa,
quando ho aperto gli occhi,
non ho visto una goccia di rugiada
sopra una spiga di grano.



Il fiore si nasconde nell'erba, ma il vento sparge il suo profumo



La vita non è che la continua meraviglia di esistere.



Come il fiume si unisce all'oceano, anche noi uniamoci a Dio: così il fiume della nostra esistenza si trasformerà in Lui e noi saremo Dio



La natura, quando vuole comunicare con noi, non trovando altro modo, riempie il nostro animo di ritmi e melodie!



Perché cerchi la gioia al di fuori di te:
non sai che nasce solo nel tuo cuore?
Rabindranath Tagore





Pagine: 123tutte

Frasi Rabindranath Tagore (1861 - 1941) è stato un poeta, scrittore e filosofo indiano. Nel 1913 ha ricevuto il Nobel per la letteratura.
Nel corso della sua vita Tagore si dedicò praticamente ad ogni forma d'arte: romanzi, novelle e saggi, ma anche liriche per il canto e lavori teatrali. Nelle sue poesie Rabindranath Tagore esprime amore per Dio e per la natura, desiderio di fratellanza umana e la mereviglia della fanciullezza, ma non nasconde anche la propria passione (compresa quella erotica).

Potrebbero interessarti anche

Libri di Rabindranath Tagore

Il vagabondo
 
commenti0

Gitanjali
 
commenti0