PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi e Aforismi di Silvio Berlusconi

Ti piace Silvio Berlusconi?  


Pagine: 1234567tutte

Il cliente, il pubblico, è un bambino di undici anni, neppure tanto intelligente.



Non ho scelto io di fare politica, mi è stata imposta dalla storia.



Una informazione vicina alla gente è la risposta ai suoi problemi, alle sue richieste. Mica possiamo imitare la Rai. E poi campagne a favore del cittadino indifeso. Vogliamo martellare sugli ospedali che non funzionano, sulle pensioni, sui mille piccoli soprusi. Fino a quando una legge, un decreto non cambieranno la situazione. Quanto alla libertà d'informazione basta chiedere le referenze a Montanelli e ai redattori del Giornale. Io sono un editore rispettoso del pluralismo informativo. Con Montanelli abbiamo fatto un accordo. Quando ricevo delle pressioni rispondo: guardate che Indro è matto



Io ritengo di essere geneticamente, istintivamente un innovatore



Chi ha letto Marx è diventato comunista, chi l'ha capito è diventato liberale.



Non ho il tempo di considerarmi malato. Non ho un'altra ricetta per il successo. Del resto, gli esami non finiscono mai. Meglio non guardare indietro. Se no, c'è il rischio di sentirsi stanchi



Voi dovete diventare dei missionari, anzi degli apostoli, vi spiegherò il Vangelo di Forza Italia, il Vangelo secondo Silvio



Italiani, date il 51% a Silvio Berlusconi, perché io con me stesso non ho mai litigato



Ho fatto bene più di chiunque altro in tutti i settori in cui mi sono cimentato



Emilio Fede? Prima ero critico, ma adesso comincio ad apprezzarlo. È un baluardo per la democrazia e per l'informazione





Pagine: 1234567tutte