PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi e aforismi su attualità

Pagine: 1234... ultimatutte

Dice di vivere per degli ideali. Non sa di chi!



Non succederà più. Non avrò pace mai più. Ti cercherò senza trovarti. Ti sentirò senza ascoltarti. Vedrò i tuoi occhi sbarrati stupiti lacerati dal dolore. <Non succederà più>.. mi dirai <Ti perdono>.. ma non mi posso perdonare. La tua manina che in me cercava protezione il tuo abbraccio che voleva sicurezza: un attimo per cancellare il tuo sorriso spentosi lì.. su quel sedile.. dove ti ho dimenticato. a Elena e Jacopo... che non succeda mai più!

   1 commenti     di: marinella addis


Sospettato di omicidio per le macchie copiose sui vestiti e sulle mani. Aveva solo raccolto gelsi rossi!



Non è necessario far ricorso alla cinesica. I lecchini rivelano gesti corporei universalmente inequivocabili!



Il 28 settembre 2012, alle ore 20. 00, un ascensore della stazione Trastevere funzionava. Sì funzionava, ed io l'ho utilizzato. Nell'ascensore vigeva un fetore di urina rappresa e mi sovrastavano scolature varie che, per l'altezza alle pareti, non potevano essere di urina. Mah, mistero. Il secondo ascensore, quello per risalire dal sottopassaggio e prendere il treno direzione Viterbo, non funzionava. Il tasto di chiamata aveva le scanalature riempite di grasso di dita multietnico, modellato da pressioni insistenti e stagionato dopo le calure estive. Sono salito a piedi con il mio fardello. Mi ci sono seduto sopra. L'Islam che abbondava lungo il binario faceva a pugni con l'afrore di prosciutto rancido. Sotto la pallida luna rilucevano vuote le bottiglie di plastica acciccate di sigarette spente, e quelle di vetro emananti retro-odori di birra sfiatata. I moderni schermi segnalavano "no signal". Ed improvvisamente, inatteso e scuro come una morte ingloriosa, ecco arrivare il treno.

   8 commenti     di: Nicola Saracino


Nella società gli individui dalla faziosità più estrema e fanatica si riconoscono facilmente per la facilità con la quale sanno etichettare chiunque non la pensi come loro.



Voi, volete sapere di cosa ho paura? Vi accontento subito. L'unica cosa di cui ho paura è l'ignoranza della gente.

   7 commenti     di: antonio iovino


L'atto persecutorio palese si può contrastare. Pericoloso è quello mascherato da dolcezza!



Il maschilismo di una nazione è (clima permettendo) direttamente proporzionale alla lunghezza degli indumenti che le donne sono tenute ad indossare nei luoghi pubblici.

   2 commenti     di: Luigi Lucantoni


Non crediamo nelle istituzioni: esse sono formate da uomini come noi che il più delle volte mirano a interessi. Crediamo perciò esclusivamente a noi stessi...

   1 commenti     di: Linda Tonello



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Attualità.