PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi e aforismi sul dolore

Pagine: 1234... ultimatutte

La sincerità mi ha annientato e adesso affogo nel dolore. La falsità non conosco, una sana bugia non so dire e nemmeno alla mia anima so mentire. Davanti uno specchio oramai il mio viso più non vedo, sono stanco di soffrire ma in silenzio ancora aspetto.



autismo viverlo.. pubblicata da Ariano Davide Storie di genitori che ogni giorno, con modalità diverse, vivono con i loro figli e il loro autismo. Il filo rosso che percorre e unisce le varie storie è il coraggio di andare avanti, cercare di trovare delle soluzioni e di compiere scelte senza mai arrendersi alle avversità. La profonda dignità e lucidità che traspare da ognuna di queste storie sarà di conforto per le persone che vivono situazioni simili a quelle descritte e un invito a valorizzarne il ruolo e le risorse per chi lavora con loro. l'impegno delle tante persone coinvolte, in primo luogo i genitori - si sta progressivamente facendo chiarezza, superando convinzioni e teorie errate e mettendo a punto approcci e interventi razionali ed efficaci. Un aspetto meno conosciuto, non solo ai profani ma a volte anche agli addetti ai lavori, è quello della vita quotidiana e concreta, fatta di persone prima che di diagnosi e di realtà di tutti i giorni, prima che di ipotesi. È proprio questa dimensione, di fatto la più autentica, che viene svelata attraverso le storie di genitori che ogni giorno, con modalità diverse, vivono con i loro figli e il loro autismo. Il filo rosso che percorre e unisce le varie storie è il coraggio di andare avanti, cercare di trovare delle soluzioni e di compiere scelte senza mai arrendersi alle avversità. Queste avversità sono in primo luogo quelle della sorte, che ha portato l'autismo in famiglia, e purtroppo molte volte l'ignoranza e l'incapacità di chi, per compito istituzionale, dovrebbe aiutarla.

   1 commenti     di: davide ariano


Non mi si può chiedere di amare il prossimo, poiché non ha alcun senso provare affetto per degli sconosciuti. Mi limito a non odiare chi soffre, poiché nessuno può negarmi il diritto di odiare i felici finché non arreco loro alcun disturbo.

   5 commenti     di: Luigi Lucantoni


Quando crollano i tuoi sogni campione te ne vai vagando con la tristezza nel cuore. Quando il mondo che credevi migliore ti sorride col suo ghigno peggiore

   0 commenti     di: Giulia R.


Le persone parlano, parlano... e dicono cose... cose cattive. Con il tempo cominci a credere che tutto ciò che dicono sia vero... che tu sia quella strana, quella diversa... Verserai lacrime amare, cadrai nell'oblio... il tuo cuore si squarcerà... Le lacrime un giorno finiranno ma il vuoto nel tuo cuore resterà in eterno. Amavi, ami e amerai qualcuno. Gli donerai il tuo cuore, la tua anima, la tua vita... gli darai tutto ciò che possiedi... ma sarà inutile... troverà qualcuno migliore di te... ti lascerà morire da sola... tra i tuoi ricordi, quelli più odiati... quelli che avresti voluto cancellare... Cadranno altre lacrime piene di odio, dolore, disperazione... il tuo cuore si frantumerà, diventerà polvere e volerà nell'immensità del mondo posandosi sulla terra, in luoghi privi di vita... e sarà in quel momento che capirai di essere sola... sola per l'eternità...

   1 commenti     di: Devangel


Una graffiatura in amore è disinfettabile. Il rimorso di non averla medicata per pochi giorni... è un rancore perpetuo dopo... pel puntare la cicatrice deturpante!



Uno degli aspetti peggiori della sofferenza è il suo essere molto più contagiosa della gioia: chi soffre corre facilmente il rischio d'infliggerla anche a coloro che lo circondano; per chi è felice è, invece, molto più arduo condividere la propria gioia con gli altri.

   3 commenti     di: Luigi Lucantoni


Senza parole il mio cuore resta in silenzio. Senza speranze accetto la sconfitta. Non si può elemosinare l'amore. Destino la mia vita adesso è tua. Destino sicuramente hai vinto. Ti ho sfidato ma esco sfinito e vuoto.



Nel dolore ci capiam tutti e pel dolore capiam tutto.



Per l'umore più nero non servono parole. Con lo sguardo puoi perforare una lastra d'acciaio e incenerire la farfalla che sbatte le ali a Pechino. Niente cambia, passa lentamente, e nel frattempo cresce la voglia di distruggere qualcosa di bello.

   2 commenti     di: Alessandro



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Dolore.