PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Frasi e aforismi sul dolore

Pagine: 1234... ultimatutte

Uno degli aspetti peggiori della sofferenza è il suo essere molto più contagiosa della gioia: chi soffre corre facilmente il rischio d'infliggerla anche a coloro che lo circondano; per chi è felice è, invece, molto più arduo condividere la propria gioia con gli altri.

   3 commenti     di: Luigi Lucantoni


Il mondo poteva essere una stElla... La politica l'ha trasformato in una stAlla, da cui fuggono pure gli animali...

   4 commenti     di: Auro Lezzi


Guardando una fiamma spegnersi in una terra abbandonata da un dio che non esiste, ci si chiede quale sia il senso di un affanno sovraumano, sempre presente, come il male. Quando la vista si annebbia di dolore, la rabbia pervade il corpo stanco di tutto, contrae i muscoli involontariamente. Chi comanda? Ingiustificabili autodistruzioni, ecco. Pensare di niente quando ci si isola, forti del proprio miserabile egoismo, piangendo perchè gli altri, nondimeno noi stessi, proverebbero pena per noi in quel momento. Poi chiudersi, sigillarsi in una morte affettiva, domandandosi perchè ci si senta soli, veramente soli. Rendersi conto di essere sicuri del solo fatto che urlare sarebbe inutile. Totalmente. Poi tornare a guardare quella fiamma che ormai s'è spenta; rimangano pure gli ultimi fumi del fuoco smorzato a girare nell'aria purchè l'anima speri ancora che il cavaliere della notte torni a riaccenderla. La speranza dell'anima non è che una potenziale realtà. Realtà.. Potenziale.. Paura.. Brio... Irrimediabile sconforto... Inetta... Pigra... Bassezza... È penoso... Lo slancio... Dispero... ... Ormai c'è solo cenere.



Credo che alle volte sia giusto smettere di poetare, chiedo scusa se le mie parole potranno offendere qualcuno, ma smettiamo di scrivere versi sul dolore di questo terremoto, che ha sconvolto la mia Modena. Qui la terra trema, si muore, tutto crolla e si perde ogni cosa sia materiale che nell'animo. Dove vivo io, non si sono avuti per adesso, danni materiali, e non tutte le scosse si sono sentite, solo quelle più forti. I luoghi colpiti, però li conosco bene, ci sono stata e ho amici che vi vivono. Per cui cari amici Poeti quando leggo i vostri versi su tutto questo, soffro e sto male, credo che non sia giusto, almeno per adesso pubblicare cose simili. Forse sbaglio, ma quello che voi scrivete in versi, qui vi è chi lo vive e perdonatemi ma non lo trovo giusto.

   9 commenti     di: stella luce


il gran dolore torna per un'attimo nei momenti più felici...

   10 commenti     di: david mazza


Da alcuni anni mi sono innamorato di una vita che non ho mai vissuto, è questo amore tragico ad aver annientato la mia precedente paura della morte. Coloro che mi circondano hanno potuto vivere quella vita e pertanto temono la morte al punto da inorridire e condannarmi ogni qual volta ho palesato le mie pulsioni suicide.

   2 commenti     di: Luigi Lucantoni


Urlo il mio dolore nel silenzio della notte. Nessuno sente più i miei pianti, nessuno può alleviare i tanti rimpianti. Nessuno sfiora i miei occhi stanchi. La solitudine mi culla e sorride, la solitudine mi sussurra non morire, mi tiene per mano ed io sconfitto accetto l'inganno.



Con un filo di voce ho gridato la mia rabbia e le mie labbra serrate hanno urlato silenziose, una lacrima, una sola, ha rigato il mio volto, rotolando giù senza compagnia...

   3 commenti     di: Ila Santo


L'indifferenza affonda lentamente anima e cuore, mentre tu ti senti soffocare.

   40 commenti     di: Mirka Naldi


Complice la pioggia a camuffare queste mie lacrime, basteresti tu per trasformarle in un sorriso.

   13 commenti     di: Mirka Naldi



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Dolore.