PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie di Aleksandr Aleksandrovi? Blok - Elenco completo

Scopri in questa pagina tutte le opere di poesie d'autore pubblicate da Aleksandr Aleksandrovi? Blok e presenti in PoesieRacconti, elencate a partire dalla più recente.

La Vergine di Spoleto

Sottile sei come un cero del tempio,
l'occhio hai trafitto da spade d'amore.
Io non ti chiedo un s

[continua a leggere...]



Turbini di neve

Turbini di neve
già cancellan l'orme.
Un'aurora lieve
sveglierà chi dorme.

Le celesti zone

[continua a leggere...]



Umiliazione

Lividi rami d'alberi spogliati,
bagliori paonazzi all'orizzonte.
(Al patibolo vanno i condannati

[continua a leggere...]



Come è penoso andare tra la gente

Come è penoso andare tra la gente
fingendo di non essere defunto
e raccontare a chi non ha vissut

[continua a leggere...]



La violetta notturna

casuali passavano i giorni
e indifferenti le notti,
e tuttavia mi ricordo
ciò che vi voglio narr

[continua a leggere...]



Là dove echeggia nelle lunghe sale

Là dove echeggia nelle lunghe sale
Il dolce volo delle pazze tròjke,
dove splendono i vini nei b

[continua a leggere...]



Sta la luna sovra il prato

Sta la luna sovra il prato
come un circolo incantato
scintillando, e tace.

Bianco è il prato d

[continua a leggere...]



Danza macabra seconda

Un melanconico riflesso
- strada lampione farmacia -
è fu sarà sempre lo stesso -
non c'è più

[continua a leggere...]



Nell'angolo del divano

I tizzoni semispenti
sono già.
Quanti fuochi il vento ha spenti
qua e là.

E le navi dentro i

[continua a leggere...]



Comizio

Le sue parole a freddo taglio
ed i suoi occhi spenti
gettavan senza alcun barbaglio
scintille inc

[continua a leggere...]



Il piccolo prete dello stagno

Dalle pozzanghere chete
nelle sere di primavera
per la preghiera di sera
si affaccia un piccolo p

[continua a leggere...]



La sconosciuta

Sui ristoranti nel crepuscolo
c'è un'aria sorda di città,
ma l'ebbre grida che l'offuscano
il v

[continua a leggere...]



Canta una vergine presso all'altare

Canta una vergine presso all'altare
di tutti gli esuli stanchi quaggiù,
d'ogni naviglio salpante

[continua a leggere...]



L'accenno di un canto primaverile

Il vento portò da lontano
l'accenno di un canto primaverile,
chissà dove, lucido e profondo
s

[continua a leggere...]