Tutte le poesie di Giorgio Caproni
PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie di Giorgio Caproni - Elenco completo

Scopri in questa pagina tutte le opere di poesie d'autore pubblicate da Giorgio Caproni e presenti in PoesieRacconti, elencate a partire dalla più recente.

In una notte di un gelido 17 dicembre

... l'uomo che di notte, solo,
nel <<gelido dicembre>>,
spinge il cancello e rientra
- sol

[continua a leggere...]



Show

Guardateli bene in faccia.
Guardateli.

Alla televisione,

magari, in luogo
di guar

[continua a leggere...]



A mio figlio Attilio Mauro che ha il nome di mio padre

Portami con te lontano
... lontano...
nel tuo futuro.

Diventa mio padre, portami
per la mano

[continua a leggere...]



Poesia per adele

È inverno.
Nevica.
Le dita sono bianche.
La mente è bianca.
La mia buia lanterna...
Colombi,

[continua a leggere...]



Lanterna

Non porterà nemmeno
la lanterna. Là
il buio è così buio
che non c'è oscurità.



Ultima preghiera

Anima mia, fa' in fretta.
Ti presto la bicicletta,
ma corri. E con la gente
(ti prego, sii pruden

[continua a leggere...]



Ritorno

Sono tornato là
dove non ero mai stato.
Nulla, da come non fu, è mutato.
Sul tavolo (sull'incer

[continua a leggere...]



Sono donne che sanno

Sono donne che sanno
così bene il mare

che all'arietta che fanno
a te accanto al passare

s

[continua a leggere...]



Maggio

Al bel tempo di maggio le serate
si fanno lunghe; e all'odore del fieno
che la strada, dal fondo,

[continua a leggere...]



Congedo del viaggiatore cerimonioso

Amici, credo che sia
meglio per me cominciare
a tirar giù la valigia.
Anche se non so bene l'ora

[continua a leggere...]



A Rina

Nell'aria di settembre (aria
d'innocenza sul chiareggiato
colle) sopra le zolle
ruvide mi sono ca

[continua a leggere...]



Atque in perpetuum, frater...

Atque in perpetuum, frater...
Quanto inverno, quanta
neve ho attraversato, Piero,
per venirti a t

[continua a leggere...]



Ricordo

Ricordo una chiesa antica,
romita,
nell'ora in cui l'aria s'arancia
e si scheggia ogni voce
sott

[continua a leggere...]



Veneziana

Veneziana, nel fresco
d'acqua dei tuoi iridati
occhi, trovo l'arguta
ombrata grazia d'una
scena

[continua a leggere...]



L'uscita mattutina

Come scendeva fina
e giovane le scale Annina!
Mordendosi la catenina
d'oro, usciva via
lasciando

[continua a leggere...]



Il carro di vetro

Il sole della mattina,
in me, che acuta spina.
Al carro tutto di vetro
perché anch'io andavo die

[continua a leggere...]



Preghiera

Anima mia leggera,
va' a Livorno, ti prego.
E con la tua candela
timida, di nottetempo
fa' un gi

[continua a leggere...]



... Perch'io che nella notte abito solo

... perch’io, che nella notte abito solo
anch’io, di notte, strusciando un cerino
sul muro,

[continua a leggere...]