PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie di Saffo

Ti piace Saffo?  


Pagine: 1234tutte

A me pare uguale agli Dei

A me pare uguale agli Dei
chi a te vicino così dolce
suono ascolta mentre tu parli

e ridi amorosamente. Sùbito a me
il cuore si agita nel petto
solo che appena ti veda, e la voce

non esce e la lingua si lega.
Un fuoco sottile sale rapido alla pelle,
e ho subito negli occhi e il rombo
del sangue alle orecchie.

   0 commenti     di: Saffo


A Gòngila

O mia Gòngila, ti prego:
metti la tunica bianchissima
e vieni a me davanti: intorno a te
muovi desiderio d’amore.

Così adorna, fai tremare chi guarda;
e io ne godo, perché la tua bellezza
rimprovera Afrodite.

   2 commenti     di: Saffo


Invito all'Erano

Venite al tempio sacro delle vergini
dove più grato è il bosco e sulle are
fuma l'incenso.
Qui fresca l'acqua mormora tra i rami
dei meli: il luogo è all'ombra di roseti,
dallo stormire delle foglie nasce
profonda quiete.
Qui il prato ove meriggiano i cavalli
è tutto fiori della primavera
e gli aneti vi odorano soavi.
E qui con impeto, dominatrice,
versa Afrodite nelle tazze d'oro
chiaro vino celeste con la gioia.

   1 commenti     di: Saffo


Frammento 20

Tramontata è la luna e le Pleiadi,
la notte è a metà:
il tempo passa
e io dormo sola...

   0 commenti     di: Saffo


Non so dove volgermi

Non so dove volgermi: la mia mente si divide in due...

   2 commenti     di: Saffo




Pagine: 1234tutte

Saffo (VII-VI secolo a.C.) è stata una poetessa greca antica.