PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Amor di patria: poesie sull'Italia

Pagine: 1234... ultimatutte

Ormai non conto più le stelle...

Ormai non conto più le stelle...
Come vorrei poter perdermi un'altra volta
in quella piena immensità!
Io, così vuota, così piccola,
io, stanca e confusa
per tutte quelle notti
in cui solo l'oscurità mi era amica...
Ho smesso di contare gli astri
così come ho smesso di respirare
l'aria delle mie spiagge
e delle mie colline, e da allora
i giorni passano lenti e senza senso,
da

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Simona Flamenca


Due di sei

Un sogno ciclico ci rese
figli di legami deboli,
il creditore bussò alla
mia porta accusandomi
di essere un suo vecchio
cliente malpagatore,
poi un'illusione poco riuscita
modificò il fluire
della storia ed io
disprezzai il vecchio
per avermi abbandonato
senza conoscenza.
Ora posso passeggiare
sopra i tuoi fiori,
farmi rifiutare da te
con l'orgoglio di superarti,
essere fiero

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: Angelo Corbo


Questioni

Come se può
scordar
lo barbaro pie',
su lo sacro
patrio suol nostro
impunemente poggiato,
gallo o germano
che fosse?

Come se può
scordar
lo loro mitragliar
su le nostre
inermi genti,
cader facendo
gli anni verdi e belli
de li nostri contingenti?

Come lo gallo
o lo germano,
con le mani
ancor de sangue
de li parenti nostri
imbrattate,
chiamar possiamo
fratello?

Qual

[continua a leggere...]



L'Italia nostra

Da le Alpi
a lo Etna esplosivo,
una sola nazione
siam,
e lo separatista
lo foco
de lo girone peggiore
lo aspetti,
che lo sangue versato,
non sia
mai stato
vano,
uniti
forza siam,
popolo italico
in uno solo grido
stringiamoci,
lo straniero
e lo mal governo
a lo diavolo
diam,
e ne le vette
più alte
de li monti nostri
a lo vento
sventoli sempre
lo tricolore nostro;
mai si

[continua a leggere...]



Elmetto bucato in croce tarlata - eroe caduto

ero ragazzo e nel posto più triste passavo
volutamente mi soffermavo per un doveroso saluto
ponendo in modo discreto l'intimo fiore di cuor
racchiuso in doverosa preghier

vedevo una croce di legno tarlato
che regge un elmetto bucato
per ricordo d'Eroi del suolo di terra natio

pensavo che fu il sacrificio più estremo
per mari per cieli e per terra
di battaglie che lasciaron un tr

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Salvatore



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Amor di patria: poesie sull'ItaliaLa pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Amor di patria.