PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia sulla carità

Pagine: 1234... ultimatutte

Il mendicante

Fuori alla Chiesa
seduto sulla scalinata
vestito di stracci
la mano ruvida tesa
la bocca ferma sigillata
aspetta della Messa la fine,
l'uscita lenta dei pagliacci
inondati di fervido calore
con una mano in tasca
l'altra diretta sul cuore.

Purificati d'ogni peccato
lenti scendono le scale
-che noia quel fagotto inurbato
sembra stampato sul sagrato.
Lui sale i gradini s'avvicina,

[continua a leggere...]



Sorriso Rubato

Davanti a occhi increduli
Senza via d'uscita,
Io me ne sto nei miei pensieri
E guardo gli occhi di chi problemi non ha.
Sarò considerato un egoista,
Ma mentre io sorriderò con gli spensierati,
voi avrete solo l'amaro di un sorriso che non vi appartiene.

Provo a fuggire dalla malinconia..
E solo chi non ne ha
Mi puoi aiutare.

   4 commenti     di: Cecilia Cirri


Un assassino

Mio Dio, cosa ho fatto?
Perchè ho ucciso quell'uomo?
Un mendicante.
Barba lunga e sporca,
unghie consumate.
Sessant'anni aveva
con sè solo una chitarra
e una scodella
gettata per terra.
Solidarietà mi chiedeva
e io gli ho donato un assegno
da cinquemila euro.
Giel'ho lasciato nella scodella:
il suo sguardo piangeva.
Dio mio,
perchè ho ucciso quell'uomo?

   2 commenti     di: Antonio Sabia


Il Mendicante

E volgo lo sguardo, e lo vedo, il capo mi si china, e l’anima mia lo guarda.
Mi sconcerta e mi duole la vista di costui,
ha gli occhi buoni, e la magrezza della sofferenza,
lo sguardo suo non reggo, e mi scoraggio, e continua a guardarmi,
mi confonde costui, non lo sopporto,
mi tende la sua mano scarna, mi ritraggo, e mi vergogno,
sì, dell’opulenza mia, io mi vergogno.

   9 commenti     di: Bruno Miglietta


Marianna

Una figura
scivola
tra l’indifferenza
e
lo scherno
dei passanti.
Occhi trincerati
dietro
spesse lenti
ed un vecchio
bastone:
fragile baluardo.
Un capo canuto,
coperto
da uno sbiadito foulard,
ed un corpo minuto
chiuso in un lacero paltò.
Marianna.
Bussa alle porte
annunciando:
“Sono la signora”.
Qualche centesimo
cade
nelle mani tremanti
e poi via
verso casa,
ad af

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Carità.