PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie catartiche

Pagine: 1234... ultimatutte

Poesia Mesta

cuore marcio infettato da libidine del creato
ventre vuoto di fascio vertigine rimani più immobile
mentre snodi e disfi ciò che fai senza la minima soglia del dubbio celato

che cosa mi resta? che cosa resta?
e dopo che ci resta? del solito fiume di voracità
tresca.. tu la mia tresca..
di quelle avvinghiate mie stesse ossa

cuore randagio senza abitudine o affinitudini
ventre sazio d

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: giuliano cimino


Pinucciu

I so Pinucciu,
che magna u funucchiu,
ma nun me va,
nun me va,
preferiscu u taralucciu
dintu a nu pocu
e buon vinucciu,
pecché so propriu
Pinucciu.



Falsa modestia

Pregherai,
mi pregherai,
seppur nolente
lo farai,
ed io
sghignazzar vorrei,
ma la mia umiltà
ferisce,
e la mano
ancor ti porgo
e te perdono,
con Dio
vai;
ma aspetta,
aspetta
ma a ro ca vai,
e prendi
con te
anco me,
noho!



Tentazione e cedimento

Bella bimba
da li occhi azzurri
come il cheto mar;
con guance
paffute a mo' di ciliege,
con labbra
scarlatte e vellutate
che, a la tentazione
de le mie posarci,
almeno non so far
ed il bacio scocca;
ma so' pure cavoli mia
quando a casa torno
da mi' moglie inviperita.



Vog

Voglio tagliarmi la lingua
e spezzarmi le dita.
Cancellare le parole dette e scritte
che non dicono più niente
che non sia già stato detto e scritto
per secoli, senza alcun costrutto.
Voglio svuotare le librerie e bruciare i documenti,
cancellare le storie di ognuno e la Storia di tutti.

Voglio che l'asteroide colpisca
nel centro geometrico del pianeta
e che il cielo resti oscuro e

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Poesie catartiche.