PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie catartiche

Pagine: 1234... ultimatutte

Medina

Era un giardino pieno di profumi
nel deserto quelle case
sembravano un miraggio
si aggirava il profeta
e sembrava volare
conquistò ogni cuore



In quel mondo di violenza
di orgoglio
tenne per mano l'orfano, la vedova
chi non aveva più nulla
chi nemmeno sperava più


Disse a tutti che Dio era il mondo
che il mondo era Dio
e null'altro esisteva
e non impose nulla
niente imper

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: ciro giordano


Risorgimento

Finalmente! la crisi è passata
la gente si incontra felice per strada
e tutti li a spendere a fare gli acquisti
finiti per sempre ormai i giorni tristi.

Era ora, adesso per tutti un vero decoro
nessuno giammai più senza un lavoro
le tasse abbassate da tempo ormai attese
han dato respiro a tante di imprese.

Grandioso davvero e quella speranza
mutata è d'incanto adesso è sostanza
c

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: andrea


Cantare l'amore

Un semplice cantare l'amore
giova come il sole all'umore.

Non condividi l'affermazione
o forse t'appare banale?

Ce n'è che vuol sofferenze
ai versi compagne perfette
ostili altri aborrono rime
temendo di prenderne miele
optando per facce seriose.

Il canto non sanno apprezzare
se troppo al rumore distante
che sordo ne ha reso il cuore
cui dolce emozione dispiace
e indossa corazz

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: Michele Prenna


Alla notte

Infinita macchia scura
senza forma
terror dell'intelletto
che organizza, traduce
in te ogni seme
trova riposo
e culla
Sei l'attesa
il volto indefinibile
del nulla
che nulla non è mai
sei la morte
tutto ciò che non conosco
Matrice, madre
Dio vero
inconoscibile
beato chi ti ha trovato
e giace in te

   4 commenti     di: ciro giordano


Quanto sangue!

La vidi la' esile, al mattino
un po' grassoccia, addormentata
che quasi mi fece tenerezza.

Ma con l' elastico, presi la mira
e la spiaccicai al soffitto.

Quanto sangue la zanzara,
mi aveva succhiato!
Con un po' d' alcool ho poi smacchiato!

   2 commenti     di: Raffaele Arena



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Poesie catartiche.