PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie catartiche

Pagine: 1234... ultimatutte

Dormi, amore, dormi

Amo guardarti dormire,
rubarti il respiro quieto del sonno,
indovinare il mondo
in cui sei immersa,
giocare con i tuo capelli
sparsi sul cuscino.
Ma ogni tanto,
amore mio,
che ne dici
di muovere il culo da quel letto
e di guadagnarti il pane
anche tu?

   1 commenti     di: Alfredo Marino


Giochi di società

Pur essendo libero ed innocente nelle quattro stazioni calviniste del suo essere trapiantato in pelo di gatto

lui
che sognava di costruirsi un albergo castello aperto a tutti i venti dei campi elisi
a causa di un imprevisto occasionato da un probabile vicolo corto e stretto finì senza passare dal giudice Via mandando in prigione mezza Italia e più al posto suo

ah fosse rimasto a scrive

[continua a leggere...]



Eppure le strade son piene

Eppure le strade son piene
son pieni i caffè
splendono cani a passeggio
le vetrine
nel tiepido sole

Di donne belle
son piene le vie
ancheggiano altere
come danzando
eleganti
abbassan gli occhiali
se ti voglion guardare

Arriverà presto il buio
da spazi sconosciuti
profondi
come un respiro
necessario al futuro

   5 commenti     di: ciro giordano


Fu così che divenne Poeta

Basta
Vi lascio

disse
e
chiuse il discorso

- ma nel lamentoso clamore di piazza
dove vocali e consonanti
tra un comunissimo ghiozzo e l'altro
si erano riunite
in un "italianissimo" sciopero a singhiozzo

la voce giunse deformata in

Pasta dentifricio

e tutte le sillabe
stanche delle solite pizze

colte da un attimo fulgente
declamarono
in un ridente coro

Oh pasta del

[continua a leggere...]



Le parole dicono l'essere

Son briciole di pane le parole
Cadute dalla bocca sprovveduta
di chi non sa colmare il vuoto amaro
d'una vita vissuta senza sole
dove di Maggio il glicine non sale
A profumare l'aria nella strada.

Non si è capaci andare in altra strada,
è il nebbioso percorso dove il male
fisso sta dove non splende mai il sole;
sa accennare soltanto un riso amaro,
sconfortata la mente e sprovveduta

[continua a leggere...]

   5 commenti     di: Verbena



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Poesie catartiche.