PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie catartiche

Pagine: 1234... ultimatutte

L'amico dopo i piatti

Sorridi, stanca, dici no.
E continuo imperterrito
a tenerti per le mani, umide?

E vabbene, domani sera
i piatti e le pentole, le lavo io,
vediamo se poi si fa l'ammore!

   1 commenti     di: Raffaele Arena


5 madrigali sulla sfiga

D'accordo, al mondo c'è anche di peggio:
le sfighe che fin qui mi son successe
erano e sono in parte risolvibili

e alcuna si è risolta in un passaggio;
ma altre no ed han lasciato impresse
ferite gravi ormai non più guaribili.

D'accordo che bisogna aver coraggio
e non lasciarsi andare all'insuccesso
ma la sequenza è lunga, il male grosso
e ormai non è più marzo aprile o maggio.

[continua a leggere...]

   7 commenti     di: mauri huis


Passione

Passione
fu già chiedere il tuo nome
legati da carne e sangue
ci perdemmo
nella voglia di noi
nella nostra assenza

   0 commenti     di: ciro giordano


Vacanze sfigate

Ecco lassù le vette innevate
ancor poco e ci arriveremmo
che brivido, la montagna...

L'hai chiamati i soccorsi,
stà slavina me stà a ghiaccià!

   2 commenti     di: Raffaele Arena


L'impalpabile

La pioggia picchia sui vetri
mi chiama
mi chiama la strada
lascerò forse tracce di me
orme sulla neve
leggere
forse un improvviso profumo
nostalgia di silenzi
le parole son le prime a sparire
forse quel lampo degli occhi
a cercarti
come un muto richiamo

   8 commenti     di: ciro giordano



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Poesie catartiche.