Poesia vernacolare, poesie in dialetto
PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie dialettali

Pagine: 1234... ultimatutte

Gneo Pompeo Magno

Se po' di'
che 'sto Pompeino
nato
co' la spada
er mano
sia.
E da la parte
de lo Silla furibondo
contro lo Mario
lo ferro
sbranar
senza
niun indugio
fia.
Poi
un po'
ragiunando
co' Crasso
et Cesare
lo primo triunviro
fia.
Ma li
problemi
de la Repubblica
tanti fia,
che
a la fine
seppur
mille de successi
aber,
como
uno gran...
e qua
verbo
manca est,
da lo Tolomeo

[continua a leggere...]



La corsa

Corremo, corremo
e nun sapemo
dove annamo.
Ar mattino
un sorso de caffè
in fretta e furia
e semo già
in strada
ad aspettar
lo tramme.
E quanno
le mattine così
so' tante,
de botto
te ritrovi
un vecchio rincitrullito
co' na marea
de nipoti
e vonno che leggi
le fiabe
de sor Pompeo Mongiello,
e tu leggendole
te diverti pure,
ma come
no mozzo
de candela accesa,
la tua vit

[continua a leggere...]



La vita

É un bocciolo
che
a lo tempo suo
se schiude

Poi crescendo
un fior
bel divenir

Alfin
senza niuna spera
a la ser
´passir.



Figlio del vento

I songu
figliu e o vientu,
scoto e fuglie
e sosciu 'nvocca
a vita.



Al mare

Me dici perché m'hai portato qui?
Sopra sta spiaggia me par d'abbrustolì.
M'hai messo ste mutanne colorate,
pure 'e sirene canteno stonate.

La testa de 'na paja contornata,
te possino mannà morì ammazzata,
nun te bastava pe' evitamme
du ciabattine rosse come e fiamme.

Quanno che passo in mezzo all'ombrelloni,
in mezzo a gente distesa a pecoroni,
me pare ancora de sentirmi dì :

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Circasso



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie scritte nei dialetti italiani. Una vasta raccolta di testi in vernacolo