username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Poesie sulla disabilità

Pagine: 1234... ultimatutte

Silvia

All'Ospedale di Imperia
Silvia si dimentica di mangiare
Silvia è un'ombra bianca che striscia sul muro
l'ombra spettinata di una diva sulla pista del Morgana
Silvia all'Ospedale della mia città
si perde nella branda
si gratta furiosamente le ossa
stacca pezzi di crosta bianca
"Ah sì, è il lenzuolo riciclato della sala gessi"

   8 commenti     di: karen carboni


Disabili

Anime candide,
adagiate in questo cortile,
sono il compito in classe
assegnatoci dal Maestro,
rispettare la traccia
con parole sincere
dolci e piene di amore,
ci porta tutti nella Classe Migliore.
Disabili pieni di vita,
profumano di eterno,
il loro fiato è mare.



L'uscita di Leo

Balla l'indecenza
in piazza, stasera.

Una falsa partenza,
una vita nulla.

Eppure, balla.

   1 commenti     di: augusto villa


Il sogno di un sorriso

Non vede.
Non sente.
Non parla.
Il suo pensiero vaga.
Buio ha nella mente,
di cose mai viste, né vissute,
indefinite.
Le piccole braccia tende.
Nel tatto cerca conoscenza
di tutto ciò che lo circonda.
La sua mano la madre prende,
ci si accarezza il viso.
L'angelo suo tra le braccia stringe.
Solo un sogno.
Il sogno di un sorriso.



Attimi

Vorrei che fossi accettata da tutti per quello che sei,
con i tuoi pregi e i tuoi difetti, che fossi capita per
tutto quello che non riesci ad esprimere.
Vorrei che gli altri potessero vedere nei tuoi occhi
ciò che sogni davvero e che potessero realizzarlo per
farti piacere.
Vorrei che la gente ti vedesse come sei realmente,
forte e testarda, a volte fragile e pensierosa davanti
ad uno sp

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie sui disabili e il mondo della disabilità, con i suoi problemi ma anche le sue profonde ricchezze