PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie sullo sport

Pagine: 1234... ultimatutte

Passa la Milano-Sanremo

Non più oggi nel giorno caro del mio caro Santo
come un tempo del mio tempo andato e antico
giorno grande di festa e di già annunciata primavera
ma in un sabato normale anonimo pure feriale
è sfrecciata ier l'altro da Binasco sotto i miei occhi
la Sanremo:cicli lucenti metalli speciali leghe
ultramoderne pochi chili rispetto ai grevi da spinger
fardelli del passato, maglie multicolori s

[continua a leggere...]



La partita di calcio

Cala la notte sull'aspro terreno
ove si cela l'estesa dimora
mentre uno svelto e lucente baleno
rischiara il campo, come l'aurora.

La folla appare, lo stadio è pieno
com'una fiera che rugge e divora,
vessilli al vento, s'avverte il veleno
dell'acre fumo che i volti scolora.

Lesti i guerrieri che formano scie
fra tanti sforzi, poi l'umida sfera
dipinge l'aria d'assurde follie.

Il

[continua a leggere...]

   5 commenti     di: sergio


Stadio

Gremito e urlante
catino glorioso
22 anime corrono
e rincorrono sogni.
Noi seduti e tesi
stretti l'un l'altro
fratelli di colori
in un unico quadro.
Il boato assordante
diventa doppio:
fuori e dentro,
mentre la palla
gonfia la rete.
Sciarpe e bandiere,
cuori e polmoni
e lasci i problemi
distanti anni luce.
Una vittoria
o una sconfitta
lasciano dentro
il sapore della vita.

   2 commenti     di: ernesto musiari


La ginnastica

Era una umida giornata di marzo,
con la pioggia che la terra bagnava,
ed un gruppo di ragazze di un tempo,
davanti ad una porta e sotto l'ombrello attendeva.
La loro beltà era ancor ben marcata e,
resa vistosa da un cordiale sorriso,
e l'unico maschio argentato presente,
aumentato avea il prestigio.
Lo scopo di tal riunione
è imparar, con appropriate sedute,
quei movimenti del co

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: oreste vallini


Lo Sparo

Sulla ormeggiar dei blocchi
Il silenzio cala sulla mia mente

Nelle vene scorrono imperterriti
Il ticchettar dei secondi


In viso gocce di adrenalina
scendono come cascate


I piè e le mani diventano
come un grilletto di revolver


Protraendo il capo in avanti scorgo il mio traguardo,
quel traguardo che par così vicino, ma anche fuggente


E fu subito sparo

   0 commenti     di: Armando



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Eventi sportivi.