PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesie su olocausto, Shoah, Giorno della memoria

Pagine: 1234... ultimatutte

Ventisette gennaio millenovecentoquarantacinque, mai più!

Piccola stilla di sangue
goccia intinse
sul manto candido di neve
la Terra

l'Angelo stupito
sanguinò il dolore

guardò la coltre bianca
pura ed immacolata
ormai contaminata

stilla sacra del suo sangue
abbagliante in sè
racchiudeva le tenebre e l'orrore

tuonò la voce di Dio
<di chi è quel sangue?>

<il tuo popolo Dio...>
rispose l'Angelo ferito
<... sanguina>

Dio riv

[continua a leggere...]

   7 commenti     di: cesare righi


IL DOLORE ( Memorie dimenticate)

Ah gioventù d'oggi,
in un cambio generazionale
di volti
che non hanno memorie...
Eppure scorre sempre
in questa umanità
il dolore...
In ogni luogo della terra
ove è sempre pur presente
la serpe del male
che induce simili a odiare simili,
e a voler cancellare
l'esistere di uomini con uomini,
donne con donne,
bimbi con bimbi...
E dove ha origini il massacro
ancor più menti defor

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: mariella mulas


Thérèse

Tu deliziosa vita,
fatta d'incanto!
Nel luogo di merletti, pizzi, cosucce,
maccheroni, animalucci in terracotta,
libri antichi per mille avventure future,
la mia bellezza matura e intatta,
la mia dolcezza ancora acerba... del male vero
di un mondo alieno;
ché io dileggio, nel mio candore,
il fuoco della collera estraneo
il gorgoglìo della mente abbandonato.
Sereno è il mattino
di

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: doriana amore


Tsunami (per non dimenticare )

Le urla di gioia
dei bambini
che giocavan con l'acqua amica
sulla riva baciata dal sole,
sono mutate in grida
paura
morte
... il silenzio
corpi esanimi
cullati dalle stesse acque
or torbide
fredde,
in collera,
per quello che madre natura
gli ha imposto di fare.



Il bacio del ricordo

Pietà, ti prego, guardami,
son quello a braccia aperte,
col teschio spaventato,
il corpo irrigidito
e nudo, nudo, nudo,
ma qui siam tutti nudi.
Che fai, già ti commuovi
e inizi a lacrimare?
Onor ti fa il tuo pianto;
davvero ti ringrazio.
E chi non piangerebbe
dinanzi a tanto strazio,
a tanta crudeltà?
Sapessi quante notti
ho pianto nel silenzio,
affranto e disperato,
da alcuno c

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: Mario Olimpieri



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene frasi e pensieri sull'olocausto, la persecuzione nazista degli ebrei, la Shoah e il Giorno della memoria (27 gennaio)

Il Giorno della Memoria (27 gennaio) è una ricorrenza dedicata alla commemorazione delle vittime di Olocausto e nazionalsocialismo - Definizione Wikipedia