Poesia introspettiva, autoanalisi - Pagina 3
PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia introspettiva

Pagine: 1234... ultimatutte

Il cuore di tutti... da proteggere

Lui va per conto suo
del cervello non si cura
vive, ama, si emoziona
non sa pensare

cerca solo l'emozione
per correre, scalpitare
andare nell'amore

incontro al piacere
che non vuole limite

non chiede per favore
ama e tanto basta
senza controllore

senza prestare il fianco
alla vita non eterna
che non lo farà mai stanco

non sa risparmiarsi, non è scaltro
se lo fermi conti

[continua a leggere...]



Invecchio

Pur consapevole
d'invecchiare
vedendo la mia sera avanzare,
non provo rimpianto
per le ore del mattino.

Agli inconvenienti dell'età sorrido,
accetto qualsiasi cosa
che la vita
in questa nuova stagione
offre.

Con occhio pacato
osservo i giovani
ripetere i miei stessi errori,
ma non rimbrotto loro consigli
nati dalle mie fallite esperienze.

Cerco di invecchiare bene,
senza l

[continua a leggere...]



Sapore di caramelle

mi verrai a prendere
appuntamento nella notte
io e te da soli
riscoprire cose dimenticate
contare le stelle
il sapore di menta forte dei sogni
sono caramelle
correre a piedi nudi sul prato
sprofondare nel cuscino della neve
essere sollevata in alto
senza peso lieve
volare nelle braccia del tuo aeroplano
accarezzarti piano
baciare le tue labbra di miele
e poi sorprendersi innamorati

[continua a leggere...]

   4 commenti     di: laura marchetti


Intermittenza: risveglia il Secondo senza coscienza

È senza fine il momento intenso che passo
a destreggiarmi sino infondo nel mondo
che esploro affondo come quasi sola e oramai
unica via.
Nell'entroterra ogni pigmento mi cattura
in esplosioni incredibili che mi imprigionano,
e, così stretto è il legame che mi porta con loro,
dietro quelle sbarre visibili eventualmente sul Divieto d'Accesso,
che mi lascio andare
nella più bella creatu

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Giulia


Quando invece sono di marmo

In quell'impercettibile variazione di senso,
tra un vertice che somiglia troppo a un desiderio oscuro
e l'insopportabile languore delle gocce
trepidanti sui vetri, proprio lì,
a tre millimetri da un mondo in doppiopetto.
O forse solo un po' più in là,
a mescolarsi con l'assurda pretesa
di essere più incoerenti delle foglie.
Perché a parte i poco nobili cambiamenti
scambiati per pu

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Introspettiva.