PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia libera

Pagine: 1234... ultima

La statua della lettera N

Dopo una notte passata cercando il tuo abbraccio,
arriva il giorno muto e stanco
e mi tratta
come si tratta una statua che parla e parla
con nessuno.
Arriva una notte insolita.
Lo spirito di N che è in vita, credo, lo vedo,
non so se credo,
ma con lui si può parlare...
Bene, arriva il suo spirito di notte
e non sa abbracciare.

   0 commenti     di: Andrea De Luca


Luce

Agli angoli del mondo,
lungo il corso di un fiume,
tra le acque del mare,
in un cielo stellato,
la luce risplende docile e trasparente,
accarezza ogni cosa,
avvolge, riscalda, illumina il tuo cammino.
Riaffiora nei ricordi una luce speciale
E illumina anche le notti più buie del tuo cuore.
Risplende il lampo nella tempesta,
le stelle e la luna nel cielo,
brilla il sole del giorno..
fi

[continua a leggere...]

   1 commenti     di: Rossana Russo


Il fango deve essere caldo

La marmellata è sul tavolo,
vicino alle tazze di porcellana,
nessuno l'ha ancora toccata.

Cani e gatti stanno alla larga
dalla veranda,
conoscono bene la minaccia
che viene dal bastone di legno scuro.

La bimba dorme,
e se ne infischia del tempo,
lampi e tuoni all'orizzonte
non minacciano le sue pupille.

E in televisione continuano
a dire che il fango deve essere caldo.



Un nomade del web

Per il mondo del web
in lungo e in largo giro
tra spoglie dune e viali fioriti
con il mio carro lungo
di ricordi e di speranze
sì come Diogene
cercando però
la dolce luce che illumini il mio autunno.

E d'isola in isola giro
tra quelle di sogno e quelle deserte
col mio battello carico
di vissute passioni
ma ancor più carico
d'emozioni da vivere...
sì come Ulisse
cerc

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: Tony Kospan


Incontro a Borgo Pinti 30. 4. 2012

Eravamo diversi eppure già amici
in quella stradina antica e scura
mentre la notte bianca scatenava
luci, rumori e vetrine accese.
Noi, solo con un fascio di carte
arrotolate e umide
(già pioveva da ore)
tratte da tasche e da cartelle,
liberammo in volo
piccoli versi chiari.
Un poco poeti
un poco solo amanti
delle cose nate da noi
offerte in amicizia.
Parlammo di grandi
per

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene poesie a tema libero, su tutti gli argomenti non compresi nelle altre categorie