PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia sulla malattia

Pagine: 1234... ultimatutte

Bambino per sempre

Porgi le tue mani,
così piccole, così fragili,
tenere mani che non cresceranno mai,
le allunghi come per dire qualcosa,
perché le tue labbra rosee
non possono pronunciar parola,
i tuoi dolci occhi castani,
fissano immobili il vuoto,
incapaci di vedere
i tuoi sogni avverarsi;
le tue gambe troppo gracili
per reggerti in piedi.
Pieno di speranza
Come chi ti ha messo al mondo
Te ne st

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Rossana Russo


Lithium

Mite era il tuo canto
a ispirarmi dolcezza
se t'avessi raggiunta
t'avrei baciata tutta
senza sfiorar le tue labbra
perché quella melodiosa nenia
continuasse a darmi un felice tormento.
Avevo ancor vivo il desiderio
quando tuo canto divenne lacerante
la promessa d'amore svanì
una fredda lama tagliente
mi penetrò nelle ossa.
Amo le tue mollezze
la rotondità dei tuoi fia

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: Fabio Mancini


Sofferenza e speranza

Passano lente le ore
su questo letto di dolore
su volti stanchi e smunti
sofferenza e speranza.
Membra stanche e disfatte
di corpi sopiti
posano su letti di marmo
in attesa del verdetto finale.
Chi vincerà questa battaglia?
La vita ritorno dalla morte
o la morte ritorno alla Vita?

   3 commenti     di: Santina Luzzi


L'ultimo dialogo di Zelinda con Eliana la sua infermiera

“Vieni, Eliana,
siedi
presso il mio capezzale,
il tuo parere dimmi:
sarà più chiaro domani?
Il tempo... intendo;
egli è cattivo, infiera;
egli impaurisce...
e sembra sera
e sembran le ventuno.

Quante candele occorrono
per un raggio di sole?
Perdonami, Signore
se codesto grigiore
l'anima non sopporta.
Son nata nelle lande
tra le nevi
che sembrano perenni;
forse un giorno ap

[continua a leggere...]



Ritratto Malato

Il diverso speranzoso
incrocia sguardi
interessati e interessanti.

Genealogie
tessere di mosaico
fazzoletti di carta stesi al sole
sul letto della morte.

Suda l'attesa
profusa di dolore
fredda
a tratti speranzosa.

Coinvolti nel miracolo
della stazione celeste
bussano alle porte
mettendo le manette
al vagito della vita.
Una goccia
oscura e seducente
come un tulipano nero
c

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Eugenia Toschi



Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Malattia.