PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia sulla malattia

Pagine: 1234... ultimatutte

Che ne sai

Che ne sai di una vita
tra catene inventate
che ti serrano i polsi ed il cuore.

Come nodi scorsoi
le giornate
che ti stringono gola e pensieri

mentre aspetti

il domani come un giorno migliore

ma ne hai visti a migliaia, oramai,

morire come iene ridendo.

Che ne sai di un dolore
che ti passa vicino ogni istante

come solo per farti paura

che alle volte ti sembra andar v

[continua a leggere...]

   2 commenti     di: andrea


Due sorelle

È triste questa stanza d'ospedale.

In silenzio ti guardo, tu, seconda
di tre semplici fanciulle,
(la prima morta giovinetta)
ora non più cosciente
ché la tarda tua età
ti ha tolto lo sguardo e la parola.
Non so se tu ancora pensi,
se ricordi della bella stagione
ti sorridono lieti nella mente,
se ragazzetta ti rivedi
correre lungo il fiume con la mia mamma,
tua vispa e più gi

[continua a leggere...]

   10 commenti     di: Ada FIRINO


Malattia

Occhi di cielo riflettono uno spicchio di lago
dove sono annegati i ricordi, le speranze, la vita
Mi parli di questo disagio, questo male di vivere
questa tua malattia
che, chi pensa di poter giudicare, chiama pazzia
Quest'ansia che ti toglie il respiro
Che rincorri fantasmi e paure
che di notte non dormi, che ti sentono urlare
che quelle medicine che prendi, non ti fanno parlare
Che qual

[continua a leggere...]

   9 commenti     di: laura marchetti


Guardami

Guardami, non aver fretta
di distogliere lo sguardo.
I tuoi occhi incollali ai miei
e leggerai la mia storia,
la struggente speranza di vita
in questa tomba aperta che è la mia terra.

Guardami, non aver fretta
di lasciare le mie mani
anche se le senti deboli e fredde
mentre afferrano le tue con la disperazione
di chi cerca amore, non pietà.
Sono figlio anch'io di questo arido mond

[continua a leggere...]



Il risorto

E de botto
in uno oscuro tunnel
a trovarmi venni,
figure diaboliche,
de la mia presenza,
feroci sghignazzavano;
fra loro mastro Lucifero
in persona.
Poi un fascio di luce,
di mille colori
la mia vista
quasi
accecò;
dopodiché,
varie Figure,
ad una una
mi si presentavano,
le vedevo vive,
da poterle toccare;
una di loro,
Gesù in persona,
sulla spalla toccandomi,
con quella s

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

La pagina riporta i titoli delle opere presenti nella categoria Malattia.