PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia su gravidanza e maternità

Pagine: 1234... ultima

Condire la vita

Molta
destrezza
ci fu.
Per spingere,
il piccolo,
feto.
Che uscì.
Da me.
Dal mio corpo perfettamente in sintonia col loco - mio fiore di loto - uscisti proprio dalle mie gambe umide, unte di te come olio fra le dita di una vita poco insipida.
Margherita.
Partorita.

   0 commenti     di: Triste Bolgia


Per non dimenticare

Ridi bimbo mio, ridi.
Qui nessuno ti farà del male,
nessuno potra più toccarti,
mai nessuno ti potrà abbandonare.

Quì c'è pace,
c'è riposo,
il silenzio è sovrano.
Finalmente un riparo,
finalmente.

Anche se immobile resti,
ed il sorriso ancora rimane,
su quella foto, un po' forzato
e più non batte il cuore,
io, tra le lacrime, credo
che adesso per te ci sarà solo amore

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: Michela Cinti


Stella.

Silenziosa scende
la sera
il mio cuore
che si dispera,
vedo scorrere
in pochi momenti
gli innumerevoli
insegnamenti.
Sorrido pensando a
com’era bello
quando mi parlavi
seduto su uno sgabello
ed io che pendevo
dalle tue labbra
crescevo dolcemente
nella speranza.
Tutto era vero
intorno a me
anche quel seme
che era dentro di me,
cresciuto nel tempo
ma splendidame

[continua a leggere...]



Chiedimi cos'è l'amore

Credo in me,
credo in te
credo in noi...
per tutto quello che mi hai dato,
per tutto quello che mi darai.
Sei pura gioia,
sei il dono mio più grande,
sei la mia meraviglia,
sei il mio miracolo di vita.
Per tutto l'amore con cui seguo i tuoi passi,
quando asciugo le tue lacrime,
quando ti prendo la mano,
quando ti vedo crescere...
Respiro dei tuoi respiri,

[continua a leggere...]

   4 commenti     di: Teresa Tripodi


Tu donna madre

Con la volontà
tutta
che porre
si vuole,
l' omo
mai
concepir
non può
il dolore
del parto;
e tu donna
ad ogni sforzo
spasimavi
e languivi
in quel momento
cruciale,
e feroce
al Celo
il tuo grido
giungeva,
mentre
Chi tutto può
la fronte
ti carezzava
fino a quando
tutto era finito
e la prole
già piangeva;
e tu donna,
seppur esausta,
finalmente
sorridevi
e ti appag

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultima



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di poesie sulla gravidanza, il parto e la maternità