PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Poesia su gravidanza e maternità

Pagine: 1234... ultimatutte

È tua

È tua la musica delle lacrime mai piante
Rinchiuse in una mano.
È tuo il lampo delle risate scoppiate nel cuore,
fermate negli occhi.
È tua la danza di tutti i cieli del mondo,
dipinta in una stanza.
È tuo lo scalpiccio di una strada di petali,
di fiori, ancora non nati.
È tuo l'ondeggiare delle note di uno strumento,
non ancora creato.
È tua la serenità dei sogni degli angeli,

[continua a leggere...]

   3 commenti     di: gaia favaro


Ricostruire

Ricostruire...
Una vita non vissuta,
e la candida pasta, sostenuta
da un amore profondo
prende forma:
e così nasci, Azzurra.
Tu sei la mia bambina,
la mia seconda figlia.
La prima è Desirée:
chiome castane, pelle di seta,
dolcissimo sguardo.
Ma, adesso, andiamo a noi,
piccola Azzurra,
dall'iride di mare
che intensamente amo
dal vestitino di cielo,
con tante piccole stelle.
Ti

[continua a leggere...]



Bello

Gentile e soave
Come neve a primavera
Sopra l'incredulita' di queste ore
Giace il mio essere inebbriato

Riscalda questo petto
Risvegliami e addormentami
Non lasciarmi cadere

Stai crescendo di luce
Bello come un sole
E in me dentro
come semi a germogliare

Bagno di rugiada
Acqua fresca rigogliante
Festa di fuochi e raggi
Splendidamente vero
battito di un cuore

Inconsapevole m

[continua a leggere...]



Bambina

La bianca pelle e la luce che emanano i tuoi occhi,
piccola, vestita di tenere mani,
cosa vuoi dirmi?
Il tuo incerto cammino si scontra ogni notte col mio, bambina,
e ogni notte le tue piccole mani si aggrappano a me
con la leggerezza del sogno, cerchi il tuo nido,
lontano dall'odio del mondo.
Ti lasci vestire di rosa e poi, come se fossi la tua mamma, mi sorridi,
e con la dolcezza degli a

[continua a leggere...]

   0 commenti     di: Alice


A Michelle

Era notte quando al mondo sei venuta.
I dolori erano atroci,
non vedevo l'ora che nascessi.
Poi finalmente sei nata,
quando ti ho presa in braccio
i tuoi occhi, fissi su di me,
mi hanno fatta dimenticare i dolori.
Eri bellissima,
la tua pelle morbida,
le tue piccole e delicate manine,
di te mi fecero innamorare.
I giorni passavano, tu crescevi,
il tuo sorriso e la gioia che sprigionavi

[continua a leggere...]




Pagine: 1234... ultimatutte



Cerca tra le opere

Questa sezione contiene una raccolta di poesie sulla gravidanza, il parto e la maternità